Motori24

Il colore «emozionale» di Ppg per vestire le auto di casa Fca

  • Abbonati
  • Accedi
design

Il colore «emozionale» di Ppg per vestire le auto di casa Fca

Vernici smart in grado di catturare dati, in ottica di guida autonoma, e pigmenti speciali sviluppati per Ferrari, adatti a cicli di verniciatura delle scocche a bassa temperatura, da 130 a 90 gradi. Sono le frontiere tecnologiche a cui lavora Ppg, multinazionale americana leader nel comparto colori per l’automotive che in Italia vanta sei stabilimenti produttivi, due centri di ricerca e un rapporto storico con Fiat Chrysler. A Torino Ppg ambienta il suo colorshow e presenta il progetto “Human Icon” che svela le sette nuove palette e i 128 colori che interpretano le nuove tendenze nell’automotive.

Un viaggio evocativo tra umano e tecnologico, guidato dalla volontà di innovare. Il progetto di ricerca sul colore è ispirato da quattro principi base, Engagement (la consapevolezza delle scelte del consumatore), Durability (la capacità di sopravvivere nel tempo, grazie alla qualità), Diversity (creatività come elemento distintivo), Experience (capacità di emozionare).

Le 128 nuove proposte, nate dal lavoro dei creativi e dei tecnici del centro Stile di Ppg, guidati da Daniela Nicolelli, sono raggruppate in sette “ambienti cromatici”: Techno Attitude, focalizzato sulla luminosità dei grigi freddi, i blue tecnici e i viola; Native Soul, i colori caldi, arancioni e rossi, che rimandano alla tradizione; Think Pink, glam e con toni inusuali in stile sparkling nei colori pastello; Deep Authority, l’eleganza e la profondità dei neri; Enchanting Spirit, dedicato alle tonalità ceramica; Nordic Dimension, le tonalità nordiche modulate sulla connettività urbana; infine Hop Art, con l’arteche ispira i toni primari più decisi come nei verdi acidi e nei viola accesi.

Creatività e tecnologia insieme: tutta la gamma di tonalità è stata creata esaltando il valore emozionale del colore e la sua capacità di evocare ambienti, urbani e naturali. Ma senza perdere la connessione, forte, con l’aspetto industriale. Da quest’anno infatti Ppg ed Fca hanno implementato una nuova procedura focalizzata sullo “stile sostenibile”, un sistema di classificazione a semaforo in base al quale i colori elaborati dal Centro stile vengono analizzati dai tecnici e suddivisi in 4 gruppi a seconda delle materie prime utilizzate e dei cicli applicativi utilizzati.

E così si va dal prodotto standard – materie prime e pigmenti già utilizzati sulle linee produttive Fiat Chrysler – al prodotto con potenziali criticità – materie prime non ancora in uso nei cicli produttivi – fino al prodotto innovativo e al prodotto destinato alle showcars.

© Riproduzione riservata