Motori24

Dossier Auto elettriche: tutti i modelli in arrivo e quelli già in vendita

  • Abbonati
  • Accedi
    Dossier | N. 20 articoliLa sfida della mobilità sostenibile

    Auto elettriche: tutti i modelli in arrivo e quelli già in vendita

    Jaguar I-Pace.  ll crossover  elettrico inglese (da 80mila euro) monta una batteria da  90 kWh che promette quasi 500 km di autonomia
    Jaguar I-Pace. ll crossover elettrico inglese (da 80mila euro) monta una batteria da 90 kWh che promette quasi 500 km di autonomia

    Viaggiare a zero emissioni senza rinunciare a prestazioni, spazio a bordo e dotazioni premium. Le novità elettriche in arrivo nei prossimi mesi puntano a conquistare la fascia alta del mercato, con il debutto delle anteprime firmate Audi, Mercedes e Porsche e delle nuove famiglie di prodotti senza motore termico. Infatti la maggior parte dei costruttori è al lavoro per una vera e propria rivoluzione dei propri listini, con i modelli elettrici inseriti all’interno di sub-brand come e-tron per Audi, I.D per Volkswagen, EQ per Mercedes e Next per Bmw. Ad aprire le danze sarà l’Audi e-tron, crossover lungo quasi 5 metri atteso in concessionaria entro il prossimo febbraio ad un prezzo di circa 84.000 euro. La novità di Ingolstadt è spinta da due motori elettrici, disposti uno per asse al fine di gestire la trazione integrale, che erogano fino a 408 cavalli e 664 Nm di coppia. Su strada la e-tron raggiungerà la velocità massima di 200 km/h e scatterà da 0 a 100 km/h in 5.7 secondi, mentre la batteria da 95 kWh permetterà un’autonomia superiore ai 400 chilometri con omologazione Wltp.

    Nelle stazioni di ricarica rapida da 150 kW a corrente continua, la e-tron si ricaricherà all’80% in 30 minuti o in alternativa si potrà fare il pieno in 8.5 ore con la wallbox domestica da 11 kW. Costruita nello stabilimento Carbon Neutral di Bruxelles, l’E-tron porterà al debutto anche soluzioni tecnologiche come gli specchietti retrovisori esterni virtuali con le telecamere che sostituiranno i tradizionali specchi. Se il modello dei quattro anelli farà da apripista, gli obiettivi del Gruppo sul fronte dell’e-mobility sono ben definiti: entro il 2025 saranno introdotti 80 nuovi veicoli elettrici (50 Bev e 30 ibridi plug-in), nei mentre entro il 2030 sarà disponibile almeno una versione elettrificata per ciascuno dei circa 300 modelli che compongono l’intera gamma.

    Passando in casa Mercedes sarà la EQC ad inaugurare la nuova famiglia di prodotti a zero emissioni EQ. Atteso su strada entro la metà del 2019, il crossover elettrico di Stoccarda è spinto da due motori asincroni, capaci di scaricare a terra una potenza di 408 cv e 765 Nm di coppia in grado di assicurare uno scatto da 0 a 100 km/h in 5.1 secondi e una velocità massima autolimitata di 180 km/h. I chilometri di autonomia saranno 450 secondo la precedente omologazione Nedc, garantiti dalle batterie al litio da 80 kWh. Con le colonnine superfast (a 110 kW) in 40 minuti si ricarica all’80%, con la wallbox “casalinga” da 7,4 kWh, occorrono circa 10 ore. L’EQC sarà il primo modello di una gamma elettrica che ricalcherà l’attuale offerta, partendo dalla compatta EQA fino all’ammiraglia EQS.

    In totale saranno 10 i modelli elettrici commercializzati entro il 2022, con il 25% delle vendite complessive legate a vetture a zero emissioni entro il 2025. Se fino a metà del prossimo anno le novità elettriche saranno destinate alla fascia “premium” del mercato, nel corso del 2019 debutteranno i modelli per il grande pubblico. La novità più attesa è la prima Volkswagen I.D abbinata ad un corpo vettura con carrozzeria a cinque porte, dimensioni e “stile” da Golf. Pronta al lancio nel 2019 e all’arrivo in concessionaria nel 2020, l’elettrica di Wolfsburg sarà commercializzata ad un prezzo di partenza di circa 25.000 euro e avrà un’autonomia di base superiore ai 330 km ed estensibile fino a 550 a seconda del pacco batterie scelto. Cuore della I.D. sarà la piattaforma MEB (Modularer Elektrifizierungsbaukasten), adattabile a vetture compatte e a modelli più lunghi delle dimensioni di Passat o Tiguan.

    Questa soluzione permetterà una rapida espansione della gamma elettrica, a partire dal crossover I.D. Crozz fino alla versione elettrificata dello storico furgone Bulli anticipato dal concept I.D. Buzz Cargo. In casa Bmw l’offensiva elettrica partirà nel 2019 con il debutto della Mini elettrica, mentre per la iX3 si dovrà attendere il 2020. In totale i modelli senza motore termico saranno 5 entro il 2021 e saliranno a 12 entro il 2025. Per vedere su strada un modello elettrico del gruppo Fca si dovrà attendere invece il 2020, quando arriverà la nuova 500e seguita dalla versione Giardiniera.

    © Riproduzione riservata