Motori24

Citroën C5 Aircross, al volante in Marocco del nuovo crossover francese

  • Abbonati
  • Accedi
PRIMO CONTATTO

Citroën C5 Aircross, al volante in Marocco del nuovo crossover francese

Spazio a bordo, comfort, design convincente, tecnologia e sicurezza. La nuova Citroen C5 Aircross parte da queste qualità per avere successo nel segmento dei C-Suv, ovvero dove la lunghezza non supera i quattro metri e mezzo. Per riuscire ad essere preferita a modelli come Volkswagen Tiguan, Hyundai Tucson o la cugina Peugeot 308, la novità del Double Chevron arriva in ritardo rispetto alle concorrenti ma ha tutte le carte in regola per ritagliarsi un ruolo da protagonista. Versione europea della Citroen C5 Aircross già venduta in Cina, il nuovo suv francese oltre ai motori benzina e diesel sarà proposto anche in versione plug-in hybrid a partire dal 2020. Per scoprire come va siamo andati a Marrakech, in Marocco, dove l'abbiamo messo alla prova su strada e fuoristrada.

Citroen C5 Aircross dimensioni
Sembra più grande di quanto è realmente. È questa la prima impressione quando ci si ritrova davanti alla novità francese. Invece le dimensioni della Citroen C5 Aircross sono perfette anche per chi cerca un suv dal grande spazio a bordo ma vive in città, dove anche pochi centimetri possono fare la differenza nella ricerca del parcheggio. Il motivo di questa sensazione è legata all'immagine imponente del frontale e alle linee squadrate del posteriore. Il tutto abbinato al nuovo corso stilistico Citroen, capace di creare un family feeling riconoscibile (a partire dalla presenza degli Airbump) senza però avere l'effetto fotocopia sempre più presente sul mercato. Partendo dalla zona anteriore spiccano gli immancabili gruppi ottici Full Led su due livelli, mentre al posteriore arrivano proiettori in rilievo 3D a Led. Nel dettaglio le dimensioni sono 4,50 metri di lunghezza, 1,84 m larghezza, altezza 1,67 m e 230 mm di distanza dal suolo, mentre i cerchi in lega vanno da 17 a 19 pollici. Rispettando la tradizione la personalizzazione è ampia, con 30 combinazioni per gli esterni grazie a 7 tinte per la carrozzeria, una proposta bi-colore con tetto a contrasto Black e 3 Pack Color costituiti da dettagli colorati sul paraurti anteriore, sugli Airbump nella parte inferiore delle porte anteriori e sul profilo inferiore delle barre al tetto.

Nuova C5 Aircross, interni
Ancora prima di salire a bordo si intuisce la luminosità dell'abitacolo, merito delle ampie vetrate a 360 gradi. Infatti una volta seduti la prima qualità che risalta è il senso di spazio e di ariosità, grazie anche alla conformazione della plancia, seguita dal comfort dei sedili. Senza scomodare illustri antenate come la DS, la C5 Aircross monta sedili Advanced Comfort con un'imbottitura più spessa di 15 mm rispetto allo standard e con schiume ad alta densità per garantire il contenimento laterale. Se davanti il comfort è di riferimento, dietro la situazione non cambia: la fila posteriore è composta da 3 sedili posteriori individuali, ripiegabili a scomparsa, scorrevoli e inclinabili. Scorrevoli fino a 150 mm, permettono di variare la capacità del vano di carico da 580 a 720 litri mentre abbattendo la seconda fila si arriva fino a 1630 litri. Oltre al portellone automatico, è disponibile anche l'apertura con il piede. Tornando a bordo la plancia è dominata dal grande schermo touchscreen da 8 pollici, mentre la tradizionale strumentazione a lancette è sostituita da uno schermo da 12.3 pollici personalizzabile grazie a 3 diverse grafiche. Passando al tunnel del cambio arriva il primo dettaglio che “tradisce” la parentela con Peugeot 3008 con cui condivide la piattaforma EMP2 e un lungo elenco di particolari. La leva del cambio è identica a quella montata sulla cugina del Leone, mentre ad eccezione di alcuni particolari la C5 Aircross gode di una forte personalità. Tutto perfetto? No. Oltre a qualche accoppiamento da rivedere, le plastiche inferiori dei pannelli porta non sono all'altezza della vettura.
Sicurezza e connettività

Ricarica wireless, funzione Mirror Screen compatibile con Android Auto, Apple CarPlay e MirrorLink e fino a 20 Adas a disposizione. La Citroen C5 Aircross sul fronte di sicurezza e connettività è al pari delle concorrenti più accessoriate, aggiungendo anche la telecamera integrata ConnectedCAM nella base del retrovisore interno, indipendente dal sistema multimediale del veicolo e con scheda di memoria da 16 gb. Oltre a monitorare costantemente quello che succede davanti alla vettura, può essere utilizzata per scattare foto e video condividendoli anche sui social. Connesso anche il sistema di navigazione 3D con TomTom Traffic, in grado di fornire informazioni sul traffico in tempo reale. Sul fronte degli Adas la lista arriva a 20, tra cui il cruise control adattivo abbinato al controllo dinamico della carreggiata. Per gli amanti della guida in fuoristrada non manca il Grip Control con Hill Assist Descent, che oltre alla modalità standard può essere impostato su Sabbia, Fuoristrada, Neve ed ESP Off. Senza pretendere di offrire le stesse caratteristiche di una trazione integrale, è un valido aiuto in situazioni complesse e quando si decide di affrontare del fuoristrada leggero.

Motorizzazioni nuova C5 Aircross
Passando alle motorizzazioni si può scegliere tra 2 motorizzazioni benzina (1.2 PureTech 130 cavalli con cambio automatico a 6 marce e 1.6 PureTech 180 cavalli con automatico 8 marce) e 2 diesel ( 1.6 BlueHdi 130 cavalli con cambio manuale 6 velocità o automatico Eat8 o 2.0 BlueHdi 180 cavalli con Eat8) tutti Euro 6.2. Il cambio Eat8, con palette al volante, piace per la fluidità di cambiata e rispetto alla versione a sei marce assicura consumi ridotti del 7%. Dal 2020 arriverà anche la Citroen C5 Aicross Plug-in Hybrid Phev, ricaricabile alla spina e con un'autonomia a zero emissioni superiore ai 50 chilometri.

Sospensioni con smorzatori idraulici progressivi
Il segreto del comfort della C5 Aircross? Le sospensioni con Smorzatori Idraulici (Progressive Progressive Hydraulic Cushions). Il principio di funzionamento è semplice: mentre le sospensioni tradizionali sono composte da un ammortizzatore, da una molla e da uno smorzatore meccanico, le sospensioni montate sulla C5 Aircross aggiungono due smorzatori idraulici alle due estremità: uno per l'estensione e l'altro per la compressione. In questo modo, la sospensione lavora in due tempi secondo le sollecitazioni assicurando un comfort da segmento superiore.

Citroen C5 Aircross prova su strada
Su strada la Citroen C5 Aircross rispetta le aspettative, partendo dal comfort anche sulle strade dissestate del Marocco. Provata in versione BlueHdi 180 cavalli con cambio EAT8 e Grip Control, la novità del Double Chevron piace per l'equilibrio generale che abbina comodità ad un piacere di guida adatto al segmento. Fin dai primi metri il primo aspetto positivo arriva dalla visibilità, dallo spazio e dalla facilità d'utilizzo del sistema di intrattenimento. Dopo un lungo tratto su asfalto decidiamo di mettere le ruote sullo sterrato e anche qui il giudizio è più che positivo: l'abbinamento tra Grip Control e sospensioni con Smorzatori Idraulici garantisce una buona motricità per una due ruote motrici e un assorbimento della asperità che stupisce per la risposta anche in caso di “sospensioni a pacco”. Altro punto a favore della C5 Aircross è il comfort acustico, mentre anche su strada qualche accoppiamento mostra un livello costruttivo non perfetto.

Nuova Citroen C5 Aircross, quanto costa?
Il listino della Citroen C5 Aircross parte da 25.700 euro in abbinamento alla motorizzazione PureTech 130 cavalli con cambio manuale e allestimento Live, che sale a 28.200 per la Feel e 30.700 euro per la top di gamma Shine. Passando al più potente PureTech 180 Eat8 si parte dalla Feel a 32.700 euro e sale a 35.200 per la Shine. Il listino diesel si apre invece a 27.200 euro per la BlueHdi 130 con cambio manuale e allestimento Live, che salgono a 28.200 euro per la Business, 29.700 per la Feel e 32.200 per la Shine. La stessa motorizzazione ma con cambio Eat8 è commercializzata a 29.700 euro per la Business, 31.200 per la Feel e 33.700 per Shine. Al vertice la BlueHdi 180 Eat8 a 34.200 euro per la Feel e 36.700 per la Shine. Al lancio si aggiunge la versione già ordinabile su internet Citroën C5 Aircross 71° N Limited Edition, prodotta in soli 100 esemplari con motorizzazione BlueHDi 130 S&S con EAT8 al prezzo di 33.700 euro a fronte di una dotazione full optional.

© Riproduzione riservata