Motori24

Nuova Range Rover Evoque, l’abbiamo guidata in anteprima

  • Abbonati
  • Accedi
motori

Nuova Range Rover Evoque, l’abbiamo guidata in anteprima

Range Rover Evoque si presenta in una veste completamente nuova a Londra. Dopo 8 anni e 772.096 unità vendute in tutto il mondo a partire dal 2010, il suv compatto britannico si rinnova a 360 gradi a partire dal design ispirato alla più grande Range Rover Velar. Realizzata sulla nuova piattaforma Premium Transverse Architecture (PTA), permette alla novità britannica di montare le motorizzazioni mild hybrid 48 Volt e ibride plug-in oltre alle versioni 3 e 4 cilindri benzina e diesel con potenze da 150 a 300 cavalli e naturalmente trazione a due e quattro ruote motrici. Realizzata e progettata in Gran Bretagna, la nuova Range Rover Evoque se la vedrà commercialmente con modelli come Audi Q3, Bmw X2, Mercedes Gla e Volvo XC40. Già ordinabile, arriverà nelle concessionarie italiane il prossimo marzo.

Dimensioni nuova Range Rover Evoque
Lo stile si rinnova ma non stravolge il Dna del modello precedente, con la nuova Range Rover Evoque che conferma l'animo da suv sportivo compatto e ovviamente premium. Le dimensioni restano simili al passato, con una lunghezza di 4371 millimetri, mentre il passo cresce di 21 mm e i cerchi in lega arrivano fino a 21 pollici. Come tradizione il design è caratterizzato dall'angolo del tetto e dalla linea di cintura inclinata, con particolari come i fari a Led Matrix estremamente sottili e le maniglie a filo. Tra le novità anche due nuove tinte Seoul Pearl Silver e Nolita Grey; il primo è un argento perlescente mentre il secondo è una finitura metallizzata con accenti di rame brunito.

Interni nuova Evoque, lusso e tecnologia
Salendo a bordo troviamo un ambiente ispirato alle scelte stilistiche già viste su Velar, a partire dai due schermi touchscreen da 10.3” del sistema di infotainment Land Rover Touch Pro Duo. La tradizionale strumentazione è sostituita da uno schermo da 12.3” abbinato all'Head Up Display a colori, mentre sul tunnel arriva l'inedita leva del cambio abbinata alla versione manuale o alla nuova trasmissione a 9 rapporti prodotta da ZF. Sul fronte della connessione troviamo Apple CarPlay ed Android Auto, hotspot Wi-Fi 4G per collegare fino a 8 dispositivi e sei prese Usb. Tra le novità al debutto nel mondo Land Rover le tecnologie Smart Setting e Self Lerning, che imparano chilometro dopo chilometro le preferenze del guidatore, mentre con l'applicazione InControl Remote si potrà monitorare a distanza il veicolo compiendo azioni come aprire le portiere o impostare la temperatura desiderata. In nome della totale connettività, il sistema d'infotainment e i sistemi veicolo si aggiorneranno anche via wireless. A sottolineare l'attenzione agli occupanti, l'Evoque monta una tecnologia di ionizzazione dell'aria in cabina che ripulisce l'ambiente dalle impurità. Una curiosità: i rivestimenti interni in tessuto scamosciato, sono prodotti con microfibre di poliestere riciclate provenienti da oggetti come le bottiglie in plastica; in ogni veicolo con questo rivestimento viene utilizzato l'equivalente di 53 bottiglie in plastica e in totale sono stati utilizzati fino a 33 kg di materiali naturali e riciclati. Una seconda nuova opzione è il Tessuto Eucalyptus prodotto con fibre naturali, la cui coltivazione richiede minori quantità di acqua rispetto a quella impiegata nei materiali tradizionali. Passando allo spazio a bordo, grazie al passo allungato aumentano i centimetri per i passeggeri posteriori e arrivano nuovi portaoggetti. Buone notizie anche dal vano di carico, più grande del 10% rispetto al passato con una capacità da 591 litri ed espandibile a 1383 abbattendo la seconda fila di sedili frazionabile anche 40:20:40.

Range Rover Evoque, guida autonoma di livello 2
Non mancano novità sul fronte dell'assistenza e della sicurezza, con la guida autonoma che sale al livello 2 secondo la tabella Sae. Tra i dispositivi Adas presenti a bordo spicca l'Adaptive Cruise Control con Steering Assist, che - basandosi sulla segnaletica orizzontale - mantiene il veicolo al centro della propria corsia e contestualmente una distanza di sicurezza dal veicolo
davanti. Scorrendo la lunga lista di Adas troviamo anche il Lane Keep Assist, l'Autonomous Emergency Braking ed il Driver Condition Monitor, oltre alla videocamera per retromarcia di serie su tutte le versioni.

Nuova Range Rover Evoque ibrida e ibrida plug-in
Alimentazione benzina, diesel e ibrida e motori tutti 4 cilindri, 2.0 di cilindrata con potenze da 150 a 300 cavalli. Si possono riassumere così le motorizzazioni al lancio, tutte con tecnologia Ingenium, cambio automatico e trazione integrale. Partendo dai diesel l'offerta si apre con l'Evoque Ingenium TD4 da 150 cavalli e 380 Nm di coppia massima a 1750 giri/min, proposto anche in versione mild-hybrid Mhev. Aumentando la potenza arriva la TD4 con 180 cavalli e 430 Nm di coppia, anche in questo caso disponibile con omologazione ibrida. Passando ai benzina il motore 2.0 Ingenium è offerto nelle versioni di potenza da 200, 250 e 300 cavalli, tutte normali o ibride ad eccezione della più potente disponibile solo Mhev. Il prossimo anno arriverà il diesel a due ruote motrici e la versione 3 cilindri benzina plug-in hybrid.
Passando alla scheda tecnica arrivano sospensioni posteriori Integral Link e all'anteriore MacPherson Hydrobush in grado di ridurre al minino le vibrazioni avvertibili sul volante. Questo è possibile grazie al sistema Adaptive Dynamics che combina sensori intelligenti e ammortizzatori a smorzamento costantemente variabile, che monitorano le condizioni della strada ogni 100 millisecondi. Il sistema regola continuamente gli ammortizzatori per ottenere un comportamento composto assicurare il miglior controllo del veicolo, indipendente dal tipo di terreno affrontato.

Suv amante del fuoristrada
Suv e guida in offroad molto spesso sono due concetti distanti, sempre che non si parli di Range Rover. Nel pieno rispetto della tradizione la nuova Evoque non ha paura di sporcarsi le ruote di fango e monta una dotazione pensata per superare passaggi impegnativi affrontando diversi tipi di terreno. L'altezza dal suolo è di 212 mm, gli angoli di attacco e di uscita sono di 25° anteriormente e 30,6° posteriormente. Per la prima volta il Terrain Response 2 è disponibile di serie sull'Evoque con trazione 4x4 e trasmissione automatica. Questo sistema permette di scegliere tra quattro modalità (comfort, sabbia, erba/ghiaia/neve/fango e solchi) e grazie alla nuova modalità Auto, può scegliere automaticamente le regolazioni più adatte alle condizioni del terreno e tarare perfettamente la distribuzione della coppia. Migliorata anche la profondità di guado, arrivata a 600 mm contro i precedenti 500 e ora può essere facilmente controllata tramite il Wade Sensing opzionale. I sensori ad ultrasuoni posti negli specchietti misurano la profondità dell'acqua, proiettandola sul touchscreen centrale. La dotazione pensata per la guida in offroad troviamo anche l'Hill Descent Control, Il Gradient Release Control e l'All-Terrain Progress Control.

Nuova Range Rover Evoque, prova su strada
In occasione della presentazione a Londra abbiamo avuto la possibilità di effettuare un primo test drive a bordo della nuova Range Evoque. Nonostante la limitata distanza percorsa, e lo scenario insolito visto che eravamo in un vecchio deposito dei treni, la sensazione è quella di essere al volante di una “baby Velar” migliorata sotto tanti aspetti rispetto alla prima Evoque. Complice la nuova scocca più rigida del 13%, la piattaforma rinnovata e dotazioni come l'Active Driveline (un sistema elettronico di distribuzione della coppia fra i due assali, che migliora l'aderenza e la sicurezza della sterzata, particolarmente in curva) la seconda generazione di Evoque diventa più comoda e sulla carta più divertente tra le curve. Anche a bordo si nota il forte legame con i modelli più grandi, sinonimo di qualità e materiali pregiati. Nella breve prova in offroad, dove la novità britannica punta a diventare il riferimento del settore, siamo rimasti piacevolmente impressionati dalla tecnologia Ground View. Anteprima a livello mondiale, e realizzazione della tecnologia Transparent Bonnet presentata in anteprima da Land Rover nel 2014, rende “invisibile” il cofano proiettando sul touchscreen superiore le immagini di una videocamera che offre una visuale a 180 gradi della zona antistante il veicolo. Altra utile novità arriva dal sistema ‘ClearSight rear-view mirror', ovvero lo specchietto retrovisore che si trasforma in uno schermo video ad alta definizione. Se la visibilità posteriore è impedita da un passeggero o da un bagaglio ingombrante è sufficiente azionare un interruttore posto sotto lo specchio per accendere una videocamera che trasmetterà sullo schermo immagini in Hd dell'area retrostante. L'angolo di campo offerto dallo specchio è di 50° e la visibilità è buona anche in condizioni difficili. Abbiamo avuto modo di provare anche la capacità di guado, immergendoci in una piscina. Tra i punti negativi lo spazio, nonostante sia migliorato, non è all'altezza di rivali come la nuova Audi Q3.

Range Rover Evoque 2019, prezzi e allestimenti
Già ordinabile nelle concessionarie italiane, la Range Rover Evoque ha un listino prezzi a partire da 44.500 euro per la versione per la versione da 150 cavalli, quattro ruote motrici e cambio automatico. Al debutto si potrà scegliere tra i modelli benzina, diesel e ibrida tutte con trasmissione automatica e 4x4, mentre la due ruote motrici e la Evoque ibrida plug-in 3 cilindri benzina arriveranno nel corso del 2019. Secondo tradizione, in attesa di scoprire il listino completo, gli allestimenti saranno S, SE e HSE con la variante S-Dynamic pensata per chi cerca una maggiore personalizzazione.

© Riproduzione riservata