Motori24

Renault Kadjar, il restyling passa dalla tecnica

  • Abbonati
  • Accedi
Auto

Renault Kadjar, il restyling passa dalla tecnica

Tempo di restyling per il C-Suv di Casa Renault. Kadjar mette mano al design, ridefinendo in modo consistente la meccanica. Perché se da una parte lo stile si aggiorna per confermarsi tra le protagoniste del mercato – ne sono state vendute 450.000 in tutto il mondo a partire dal lancio del 2015 – dall'altro il rinnovamento tecnico sancisce il sodalizio tecnologico con Daimler.

Il tratto di Kadjar non muta le carte in tavola, conservando dimensioni e volumetria del modello precedente. La lunghezza è di 4489 millimetri, mentre la quota del bagagliaio parte da un volume di partenza di 527 litri. Volume che può salire sino alla soglia dei 1478 litri una volta che la seconda fila di sedili viene abbattuta. Come da tradizione Renault non mancano poi numerosi vani portaoggetti, che completano il quadro funzionale del Suv del Losanga.

Il diktat stilistico si presenta nella forma di gruppo ottico fedele al family feeling delle ultime generazioni di Renault. Alle luci diurne a Led si sommano pure gli indicatori dotati della stessa tecnologia. Tecnologia che si presenta pure nel formato dei fendinebbia, quando si tratta dell'allestimento Sport Edition2. Ossia il punto più alto della gamma Kadjar, che apre i battenti dalla versione Life, per passare poi a Sport Edition, per chiudere appunto con Sport Edition2.

Ciò detto la presenza dei Led è dominante all'interno del mondo Suv Renault, dato che il restyling mette in “luce” pure gli indicatori di direzione posteriori, proprio come le luci di retromarcia e i fendinebbia, ora integrati nel paraurti. Da segnalare la nuova calandra “maggiorata”, che può vantare una cromatura inedita.

Il passo avanti si rileva anche a bordo, dove il sistema d'infotainment R-Link 2 si palesa sotto nuove spoglie. La grafica è sempre la stessa, con una schermata “Home” che racchiude le informazioni principali (come navigazione e stazione radio). Lo stesso vale per la disponibilità dei protocolli Apple CarPlay e Android Auto. Quello che cambia è lo schermo touch. Si tratta di un display Full touch a tecnologia capacitiva, che offre più luminosità e maggiore sensibilità rispetto al passato. Non è tra i più grandi della categoria, la diagonale è da 7 pollici, ma la leggibilità è più che sufficiente. Le dinamiche di funzionamento sono le stesse degli altri modelli Renault, con ai lati dello schermo i comandi (touch) che rimandano alle funzioni principali.

Il restyling di Kadjar si fa via via può corposo passando alla meccanica. Nuovi i motori benzina sovralimentati e dotati di filtro antiparticolato della famiglia TCe. Si tratta di un'unità declinata in due livelli di potenza, 140 e 160 cavalli, realizzata in collaborazione con il Gruppo Daimler, con cilindrata pari a 1,3 litri. Ci sono poi i Blue dCi a gasolio, per chi fosse un fedelissimo del cetano. In questo caso si tratta di due motorizzazioni distinte: quella da 1,5 litri sviluppa 115 cavalli, mentre quella da 1,7 (che arriverà solo in un secondo momento) ne eroga 150. Fatta eccezione per quest'ultimo propulsore, accoppiato esclusivamente al cambio manuale a sei rapporti, per le altre unità è possibile optare per il doppia frizione EDC. Ma solo il turbodiesel più potente potrà essere acquistato con la trasmissione 4x4, altrimenti trazione anteriore per tutti. E per chi non volesse rinunciare ai vantaggi dell'integrale in fuoristrada, ma non desidera il Blue dCi da 150 cv, può optare sull'Exetended Grip per le due ruote motrici. Un sistema che regola l'Esp in modo differente, a seconda della modalità di guida impostata.

Su strada Kadjar si mostra una valida passista, facile e intuitiva sin dai primi chilometri. Lo sterzo leggero e l'assetto decisamente morbido la rendono una vettura adatta ai lunghi viaggi. Quando si forza il tiro, il peso, tradotto in rollio e beccheggio, la penalizza soprattutto in curva. Sul mercato a partire dal weekend 19/20 gennaio 2019, gli ordini si sono aperti il 5 dicembre di quest'anno. Il ventaglio di prezzi è compreso tra i 21.350 euro della TCe da 140 cavalli in allestimento Life e i 30.550 della TCe da 160 cavalli con cambio EDC in versione Sport Edition2.

© Riproduzione riservata