Motori24

Audi dopo un 2018 in calo punta sull’elettrificazione

  • Abbonati
  • Accedi
il bilancio del marchio automobilistico

Audi dopo un 2018 in calo punta sull’elettrificazione

Bram Schot, ceo di Audi (Ap)
Bram Schot, ceo di Audi (Ap)

INGOLSTADT - Audi chiude il 2018 con un fatturato di 59,248 miliardi di euro, contro i 59,789 dei 12 mesi precedenti. L'era di Bram Schot al comando del marchio di Ingolstadt inizia in salita, a partire dal calo dell'utile sceso del 24.4% passando da 4,671 miliardi di euro a 3,529. La liquidità arriva a 20,442 miliardi di euro contro i 20,788 del 2017 a conferma della solidità del gruppo. Come confermato dallo stesso amministratore del marchio di Ingolstadt, le difficoltà legate all'omologazione WLTP e le sanzioni pagate, nel solo 2018 pari a 800 milioni di euro, sono la causa principale dei risultati ottenuti, comprese le vendite di calate del 3.5% passando da 1.878.105 a 1.812.485 veicoli.

«Non possiamo essere soddisfatti dei nostri risultati – ha sottolineato Schot - Audi ha prodotti eccellenti sul mercato, ma in termini commerciali non abbiamo superato il passaggio al WLTP come test di massimo stress».

Coerenza, efficienza e cambiamento
I numeri comunicati durante l’assemblea di bilancio annuale possono avere due chiavi di lettura. Da una parte negativa, con il diesel che continua a creare complicazioni al marchio di Ingolstadt. Dall'altra parte come propulsore per un cambiamento sul fronte dell’elettrificazione, di una maggiore efficienza aziendale e di una coerenza e di un rispetto per il cliente ancora più alto.

«Stiamo accelerando in modo significativo il cambiamento, perché dobbiamo gestire una doppia trasformazione», conferma Bram Schot, riferendosi alla gestione interna e a un mercato in forte trasformazione. L'efficienza si tradurrà in una riduzione dei costi per 10 miliardi di euro entro 2022, mentre il cambiamento partirà dall'elettrificazione.

Tornando ai numeri comunicati, utili per capire lo stato di salute di Ingolstadt, il ritorno sull’investimento (ROI) è sceso dal 14.4% del 2017 al 10% del 2018. Calo anche per il flusso di cassa netto passato da 4,312 mld di euro a 2,141.

30 modelli elettrificati entro il 2025
L’ottimismo verso il futuro si traduce in una strategia chiara per i prossimi anni, per provare a rispondere alle richieste del mercato. «I clienti passeranno alle auto elettriche più velocemente di quanto previsto inizialmente. Lo dimostra anche la risposta positiva alla Audi e-tron e alla Q4 e-tron Concept presentata al Salone di Ginevra», ha ricordato Schot. In totale le novità elettrificate, quindi ibride e completamente elettriche, saranno 30 entro il 2025.

Questo sarà possibile grazie all'utilizzo delle piattaforme sviluppate dal gruppo dedicate ai veicoli a zero emissioni MEB e PPE. Proprio sulla piattaforma Premium Elettrica nascerà la futura berlina che abbiamo avuto la possibilità di vedere in anteprima, dove aver consegnato telefoni e macchine fotografiche, insieme ai modelli di serie di e-tron Sportback, Q4 e-tron e e-tron GT. Novità anche sul fronte dei modelli alto di gamma, che crescerà fino a 15 modelli nei prossimi 6 anni. «Entro il 2023 investiremo 14 miliardi di euro su mobilità elettrica, servizi digitali e guida autonoma», ha annunciato l'amministratore delegato di Audi AG, confermando la strategia annunciata.

© Riproduzione riservata