Motori24

Nuova Tesla Model Y, debutta la versione crossover della “3”

  • Abbonati
  • Accedi
AUTO ELETTRIChe

Nuova Tesla Model Y, debutta la versione crossover della “3”

LOS ANGELES - Sorridente, ma meno ironico del solito. Elon Musk, l'istrionico ceo di Tesla, il brand Usa che ha di fatto sdoganato l'idea che un'auto potesse viaggiare in elettrico e in tempi non sospetti non oggi che l'elettrico è considerato la rivoluzione di un settore che deve soprattutto correre ai ripari per contribuire a ridurre consumi oltre che le emissioni.

Ma anche dell'auto “made in Germany” che deve voltare pagina dopo il dieselgate che è da considerarsi forse soltanto una caduta di stile, ma che ha rischiato di mettere in ginocchio il modello industriale tedesco. E' lo stesso Musk che ricorda i commenti ironici di molti addetti ai lavori su Tesla come Forbes che la definì una cattiva soluzione, sia pure straordinaria. Ma l'idea di Tesla non è mai stata di trasformare l'elettrica in un'auto di massa come la intendono oggiin Volkswagen, ma la scelta logica di un'elite di utenti che si compiacciono della propria diversità che in fondo li distingue dalle grandi masse.

Ma veniamo alla nuova Model Y presentata da Musk all'evento californiano. Derivando dalla Model 3, la nuova Y ne è di fatto la variante a “ruote alte” come la Model X lo è stato a suo tempo per la berlina S, ma senza le porte ad apertura ad ali di gabbiano. Verrebbe da dire per fortuna viste le dimensioni ridotte della vettura che ricalcano quella della Model 3.

Offerta sempre nei quattro allestimenti di tutte le Tesla, Standard Range, Long Range, Dual Motor AWD e Performance, debutterà nell'autunno del 2020 ad un prezzo stimato negli USA di 39.000 dollari, ma solo per la versione di base che non arriverà, però, prima del 2021, mentre la Performance che è la variante più prestazione, visto che è accreditata di una accelerazione in 3,5 secondi da 0 a 100 kmh e di un'autonomia di 450 km sarà di 60.000 euro. Tutta un'altra storia, dunque.

Come la X anche la Y verrà offerta in versione fino a 7 posti. Inoltre l'abitacolo riprende lo stesso stile minimalista della Model 3 oltre a disporre delle identiche funzionalità in tema di guida autonoma. Insomma la Model Y trattandosi di un suv sarà la versione di volume della Model 3 dal momento che negli USA già da quest'anno il 50% della vetture vendute sarà proprio un suv.

Il debutto della Tesla Model Y

Grazie alla Model Y, inoltre, Testa conta di tagliare finalmente il traguardo del milione di vetture vendute l'anno già preventivato con l'arrivo della Model 3 ma che per i noti problemi produttivi non è riuscita a centrare quest'obiettivo.

© Riproduzione riservata