Motori24

Porsche, crescita record nel 2018. In rialzo fatturato e utili

  • Abbonati
  • Accedi
BILANCI

Porsche, crescita record nel 2018. In rialzo fatturato e utili

Da Zuffenhausen - La crescita di Porsche non si ferma neanche davanti a Wltp e addio al diesel. Il costruttore tedesco ha presentato i dati di bilancio 2018 mostrando un ottimo stato di salute, a partire dal fatturato cresciuto del 10% arrivando a 25.8 miliardi di euro contro i 23.5 dei 23 mesi precedenti. Aumentato anche il numero di auto vendute arrivato a 256.255 auto, cresciuto di quasi 11 mila in più rispetto al 2017. Cresciuto per l'ottavo anno consecutivo, il marchio guidato da Oliver Blume segna ricavi aumentati del 10% arrivando a 25,8 miliardi e un utile aumentato del 4% per un totale di 4,3 miliardi che si traduce nel 25% dell'intero gruppo Vw.

Tra i dati senza segno + l'Ebit, calato di un punto ma sempre di riferimento, passato dal 17,6% del 2017 al 16,6% del 2018 e la ricerca e sviluppo scesa del 6%. Nel dettaglio le vendite crescono a doppia cifra in Cina e Middle East, mentre in Europa scendono del 4%. L'aumento delle vendite ha comportato una significativa crescita anche sui dipendenti, arrivati a 32.325 unità; nel 2015 il dato era fermo a 15.307 persone.

Taycan Sport Turismo nel 2020
I numeri di Porsche sono destinati a crescere grazie all'offensiva sul fronte delle auto elettriche ad elevate prestazioni. Realizzata sulla piattaforma J1, condivisa con Audi, la Taycan debutterà nel corso dell'anno ed è già stata pre-ordinata da 20.000 clienti. Nel dettaglio sarà in grado di percorrere oltre 500 chilometri e assicurare uno scatto da 0 a 100 km/h coperto in meno di 3.5 secondi, una velocità superiore ai 250 km/h e un tempo di ricarica di 4 minuti per avere 100 km a disposizione. La seconda novità elettrica sarà Taycan Sport Turismo, attesa nel 2020 con carrozzeria shooting brake e prestazioni analoghe, assemblata a Zuffenhausen dove sono stati investiti 700 milioni di euro e fanno parte di un pacchetto di 15 miliardi entro il 2023 per proiettare il costruttore tedesco sulla mobilità del futuro.

Passando ai suv l'elettrificazione sarà la protagonista del prossimo decennio, a partire dalla seconda generazione di Macan spinta esclusivamente da motori elettrici e assemblata sulla piattaforma premium elettrica (PPE) a Lipsia dove verrà realizzata una nuova struttura. Zuffenhausen prevede di vendere il 33% di modelli elettrificati entro il 2022, che saliranno al 50% dal 2025. Questo si traduce nella Strategia 2025, nuovo corso aziendale che sarà concentrata su elettromobilità, digitalizzazione, connettività e naturalmente performance.

Piattaforme condivise con Lamborghini
Altra novità arriverà da una maggiore condivisione con Lamborghini. Come confermato in conferenza dal numero uno di Porsche Oliver Blume, in futuro i modelli di Zuffenhausen potrebbero avere molti punti in comune con quelli di Sant'Agata Bolognese. “Al Salone di Ginevra ho parlato con Stefano Domenicali – ha commentato il CEO Porsche - e ci sono prospettive per creare piattaforme in comune con Lamborghini”.

© Riproduzione riservata