La tragedia della funivia

Mottarone, il piccolo Eitan dimesso dall’ospedale torna a casa con la zia

Il Consiglio superiore della magistratura apre una pratica sul cambio del giudice deciso dal presidente del tribunale di Verbania

Mottarone: tolto fascicolo a gip

1' di lettura

È stato dimesso questa mattina dal reparto Isola di Margherita dell’ospedale Regina Margherita Eitan, il bambino unico sopravvissuto all’incidente del Mottarone. Il piccolo è tornato in ambulanza a casa, a Pavia, accompagnato dalla zia. Le sue condizioni sono molto migliorate, proseguirà il percorso terapeutico dal punto di vista psicologico ed effettuerà future visite di controllo.

Sul fronte delle indagini, la Procura di Verbania ha notificato ai tre indagati per l’incidente della funivia, l’avviso degli accertamenti tecnici non ripetibili che dovrà essere svolto sulla cabina precipitata e sull’impianto in generale.

Loading...

Le parti sono state convocate in procura lunedì 14 giugno per il conferimento dell’incarico e la nomina dei propri consulenti tecnici. Lo stesso provvedimento è stato notificato ai famigliari delle quattordici vittime e alla zia del piccolo Eitan, legale rappresentante del bimbo unico sopravvissuto alla tragedia.

Intanto il Consiglio superiore della magistratura valuterà la correttezza della decisione con la quale il presidente del tribunale di Verbania, Luigi Montefusco, ha sostituito in corso d’opera la giudice Donatella Banci Buonamici che si stava occupando dell’inchiesta e aveva disposto la scarcerazione di due dei tre indagati. Il Comitato di presidenza, composto dal vice presidente Davide Ermini e dai vertici della Cassazione, ha disposto l’apertura di una pratica, accogliendo la richiesta dei membri togati Sebastiano Ardita e Nino Di Matteo e dell’intero gruppo di Magistratura Indipendente.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti