Audizione

Rivera: «Il mantenimento sine die dello Stato nella partecipazione in Mps non è scenario ipotizzabile»

Tesoro pronto a un aumento di capitale. Il governo ha avviato con la Commissione europea le interlocuzioni necessarie a ottenere una proroga

Mps, ministro Franco: non sarà una svendita, soluzione strategica

2' di lettura

Il governo italiano ha avviato con la Commissione europea le interlocuzioni necessarie a «ottenere una proroga che sia di durata adeguata e in questo momento non quantificabile». Lo ha detto il direttore generale del Tesoro, Alessandro Rivera, nel corso di una audizione dinanzi alle commissioni Finanze di Camera e Senato. «A prescindere dalla tempistica della soluzione la privatizzazione costituisce un punto d’arrivo necessario», ha aggiunto. «Con la Commissione europea - ha sottolineato Rivera - dovrà essere affrontato anche il tema della rinegoziazione degli impegni previsti dalla decisione del 2017 che non sono stati pienamente rispettati e che riguardano in particolare la riduzione dei costi, riportando i medesimi su un livello di sostenibilità nel lungo periodo». La modifica degli impegni, ha spiegato il dg del Tesoro, «richiederà delle ulteriori misure compensative a carico della banca»: misure «da definire e concordare con la Commissione».

«Profuso il massimo impegno nella trattativa Unicredit»

«Entrambe le parti hanno profuso il massimo impegno nel corso di tutto il negoziato con Unicredit nella ricerca di una convergenza. Tuttavia il lungo confronto sui numeri e le grandezze e le rispettive priorità ha chiarito che questo traguardo non poteva essere raggiunto né sul piano economico né su quello oggettivo», ha affermato il direttore generale del Tesoro Rivera, nel corso dell’audizione.

Loading...

Banca ora produce utili

«Finalmente la banca produce un utile e un rafforzamento stand alone. Un lungo percorso che sta dando frutti e procede nei primi sei mesi dell’anno a 200 milioni di utile», ha detto Rivera. «Non conosco l’utile 2021 di Mps, sarebbe davvero un’ottima notizia se fosse appena sotto 1 miliardo di euro», ha detto. Considerato che nella semestrale i profitti si sono attestati a 202 milioni «vorrebbe dire un andamento favorevole al di là delle nostre più rosee aspettative». Rivera ha risposto così alla domanda del parlamentare del M5S, Alvise Maniero, che, facendo riferimento anche alle audizioni dell’ad di Mps Guido Bastianini, ipotizzava che la banca potesse chiudere l’esercizio 2021 con un utile prossimo al miliardo.

«Mantenimento sine die della partecipazione dello Stato non ipotizzabile

«Il mantenimento ’sine die’ dello Stato nella partecipazione di Mps non è uno scenario ipotizzabile», ha sottolineato Rivera nel corso dell’audizione congiunta delle Commissione Finanze di Camera e Senato sulla vicenda di Banca Mps.

«Tesoro pronto ad aumento di capitale»

«É presumibile che si renderà necessario procedere a un rafforzamento della struttura patrimoniale della Banca Mps mediante un’operazione che sappia convincere il mercato sulla base di un piano solido e credibile che dimostri che la banca saprà cogliere le opportunità che deriveranno dalla recisione degli impegni e risponda in modo rassicurante ai risultato degli stress test della Autorità bancaria europea. Ministero è pronto a sostenere l’iniziativa e fare la propria parte di azionista di controllo», ha detto il direttore generale del Tesoro, Alessandro Rivera.

Non ci aspettiamo procedure di infrazione

«Non ci aspettiamo procedure di infrazione» da parte della Ue, ha assicurato il direttore generale del Tesoro Alessandro Rivera rispondendo in audizione sul caso Mps.

Nessuna ipotesi di cambio dell’amministratore delegato

Rispondendo a una domanda sul possibile cambio dell’amministratore delegato e del Cda di Mps, Rivera ha detto che «non mi risulta che ci siano discussioni in corso di questo tipo. Se la stampa le riporta non posso che rimandare ai giornalisti che riportano notizie che non ci constano».

.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti