AnalisiL'analisi si basa sulla cronaca e sfrutta l'esperienza e la competenza dell'autore per spiegare i fatti, a volte interpretando e traendo conclusioni. Scopri di piùBanche

Mps in rosso, torna sotto due euro per azione

In attesa si alzi il velo sulla compagine azionaria

di Eleonora Micheli

(ANSA)

2' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Banca Mps debole a Piazza Affari, con le azioni in retromarcia tornate sotto i 2 euro, a 1,95 euro, con la capitalizzazione dell’istituto senese ormai ridotta a 19,5 milioni. Invece, le Mps erano salite del 4% riconquistando la soglia dei 2 euro, prezzo di vendita delle nuove azioni.

Sale l'attesa per conoscere la nuova compagine azionaria della banca senese. Lunedì si è chiuso l’aumento di capitale da 2,5 miliardi, con il 93% di adesioni. Termina inoltre l'asta per i diritti inoptati, che potranno essere esercitati entro il 3 novembre 2022. Intanto l’aumento che si è chiuso lunedì ha già portato mezzi freschi alla banca per 1,85 miliardi di euro. Tuttavia la gran parte, ossia 1,6 miliardi di euro circa, sono stati messi sul tavolo dallo Stato, tramite il Mef, che è azionista al 64% dell'istituto. Hanno comunque partecipato all’operazione Axa (con 200 milioni) e Anima (25), e poi i detentori dei bond subordinati Pimco, Bluebay, Melqart e Algebris, oltre alla Ion di Andrea Pignataro (25) e altri investitori.

Loading...

A questo punto faranno la propria parte le otto banche del consorzio di garanzia (Mediobanca, BofA, Credit Suisse, Citi, SogGen, Santander, Barclays e Stifel), oltre al fondo Algebris, pronto a scendere in campo in caso di necessità. Sono inoltre attive le fondazioni bancarie e le casse previdenziali, con una somma complessiva che anche secondo Il Sole 24 Ore potrebbe arrivare a 110 milioni: assieme a Cariplo e Compagnia SanPaolo (entrambe 10 milioni a testa), Crt (5), CariCuneo (3) e Sardegna (3), dovrebbero infatti esserci anche Enpam e Inarcassa, con 10 milioni a testa. Sempre sul fronte Fondazioni spazio agli enti toscani come Fondazione Mps (10 milioni), CariFirenze (10 milioni), Lucca (7 milioni), Pistoia e Pescia (3 milioni). A tutti questi soggetti si è aggiunta poi Nexi, che metterà sul tavolo circa 20 milioni.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti