ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùgrandi operazioni

Mps stringe (finalmente) sulla gara degli immobili

Gli asset, che valgono in tutto circa 300 milioni di euro, fanno gola a Blackstone, Dea Capital, Hines e Ardian

di Paola Dezza


default onloading pic
(IMAGOECONOMICA)

1' di lettura

Una proroga ha allungato i tempi della gara per gli immobili di Mps. Dopo che lo scorso novembre era arrivata l’offerta vincolante da parte del fondo americano Blackstone, l’advisor Duff & Phelps Reag ha scelto di estendere la gara. Anche per permettere ad altri soggetti interessati di trovare le finanze per l’acquisto.

Sono attese dunque per venerdì 24 gennaio le offerte vincolanti definitive. Tra i nomi che circolano, oltre chiaramente a Blackstone, assistito da Lazard e Mediobanca, ci sarebbero secondo indiscrezioni quelli di Dea Capital e di Hines insieme ai francesi di Ardian.

Partita con oltre 90 manifestazioni d’interesse, la gara sui palazzi Mps riguarda asset per circa 300 milioni di euro. Tra le proprietà immobiliari messe in vendita ci sono asset di pregio, come un edificio storico in via del Corso a Roma, due uffici a Firenze situati vicino alla chiesa di Santa Maria Maggiore e via dei Sassetti e la sede storica a Milano, in via Santa Margherita 11. Del pacchetto fanno parte anche l’immobile ex Antonveneta di via 8 febbraio a Padova e altre strutture tra Mantova, Reggio Emilia, Trieste e Brindisi

Riproduzione riservata ©
  • Paola Dezzavice caposervizio

    Lingue parlate: inglese, francese

    Argomenti: mercato immobiliare, architettura, finanza immobiliare, lifestyle, turismo, hotel e ospitalità

Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...