Banche

Mps, UniCredit tratta a oltranza: sul tavolo fino a 7mila esuberi

In scadenza il periodo di esclusiva concordato con il Tesoro, ma si prospetta un prolungamento dei termini per il negoziato. Da definire resta anche il perimetro delle uscite necessarie

di Luca Davi

Mps, Salvini: "Diventi terzo polo con banche del territorio"

3' di lettura

La partita tra Mef e Unicredit per il dossier Banca Mps si avvia verso i tempi supplementari. Domani scade il periodo esclusivo di due diligence e negoziazione aperto a fine luglio tra il venditore, il Tesoro - che detiene il 64% del capitale di Siena - e UniCredit, unico potenziale acquirente in campo. Il lavoro fatto nel corso delle scorse settimane è notevole, e diversi sarebbero i punti in via di definizione, ma la quadra finale - soprattutto sul fronte esuberi e sul capitale - ancora non si ...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti