turismo

Msc accelera sulle crociere a impatto zero sull’ambiente

Utilizzati i carbon credits, battesimo ad Amburgo dell’unità Grandiosa

di Raoul de Forcade


default onloading pic

2' di lettura

Msc Crociere stringe i tempi per arrivare a diventare la prima compagnia crocieristica al mondo a impatto zero sull'ambiente. L'annuncio di un dettagliato progetto impostato per raggiungere questo risultato, che si basa sull'utilizzo dei carbon credits, è stato dato alla vigilia alla cerimonia di battesimo, ad Amburgo, di Msc Grandiosa, nuova ammiraglia della flotta, già equipaggiata con tecnologie d'avanguardia per ridurre al massimo gli elementi inquinanti e migliorare le prestazioni ambientali complessive sia in mare che a terra.

La strategia
La strategia green della compagnia, che fa capo all'armatore Gianluigi Aponte ed è guidata dal presidente esecutivo, Pierfrancesco Vago, è stata avviata in attesa di un ulteriore passo verso la salvaguardia dell'ambiente.
Passo che sarà rappresentato dall'arrivo sul mercato delle cinque nuovi navi World class, alimentate a Gnl (gas naturale liquefatto), la prima delle quali (Msc Europa) è in costruzione presso i cantieri francesi di Saint Nazaire e sarà consegnata nel 2022.
«Lavoreremo - ha spiegato Vago - con i principali trader di carbon credits per compensare le emissioni di CO2. Vogliamo investire in progetti che forniscano benefici per la comunità, proteggano l'ambiente e supportino gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite».

Blue credit

In particolare, Msc Crociere intende sviluppare un portafoglio di compensazione delle emissioni di carbonio che incorpori anche progetti per la protezione e il ripristinino degli habitat oceanici e costieri assorbendo allo stesso tempo sempre più CO2. Poiché i progetti Blue Carbon che riguardano gli habitat costieri sono attualmente insufficienti, Msc sosterrà lo sviluppo di quelli che saranno i primi carbon credits ad essere generati negli oceani, con l'obiettivo di proteggere e migliorare la biodiversità marina e sostenere le comunità che si affidano alle risorse del mare.

«Le compensazioni derivanti dai Blue Credit - ha proseguito Vago - saranno un tratto distintivo del nostro impegno per l'abbattimento delle emissioni. Metteremo a disposizione risorse e persone per supportare lo sviluppo di progetti e la loro certificazione con l'obiettivo di generare una forma innovativa di compensazioni a vantaggio degli oceani e delle comunità costiere. Man mano che nuovi Blue Credit saranno disponibili - ha concluso - continueremo a farvi ricorso nell'ambito del nostro impegno globale per raggiungere l'impatto zero delle nostre operazioni».

Efficienza energetica
L'impegno di Msc Crociere, hanno sottolineato i vertici della compagnia, include anche un focus specifico sull'efficienza energetica e altri aspetti delle sue operazioni a livello mondiale. In particolare, dal 2017 tutte le nuove navi della compagnia sono dotate di impianti di alimentazione a terra, una caratteristica che consente alle navi da crociera di ridurre a zero le proprie emissioni in qualsiasi porto che supporti questa tecnologia.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...