Ambiente

Msc Crociere chiede tempi brevi per i depositi di Gnl per le navi

Partnership tra la compagnia e l’Accademia della marina mercantile di Genova per formare gli equipaggi che manovreranno le unità a gas naturale liquefatto

di Raoul de Forcade

2' di lettura

«L’alimentazione a gas naturale liquefatto è il presente, non è più il futuro: abbiamo navi in costruzione a Gnl e questa è un’opportunità che porterà grandissimi risultati a livello di impatto ambientale. Adesso serve più attenzione per trovare spazi per i depositi di Gnl perché abbiamo perso un po’ di tempo e i Paesi vicini si sono già attrezzati».

A parlare è l’executive chairman di Msc, Pierfrancesco Vago, a margine dell’inaugurazione dei nuovi simulatori per navi Gnl dell’Accademia della marina mercantile di Genova. «Il capoluogo ligure - prosegue - è un hub importantissimo e sarebbe un peccato non essere piattaforma nel mare nostrum. Trovare una banchina, capire dove collocare questi depositi, avere le bettoline per servire non solo Genova ma anche magari i porti limitrofi, grazie alla posizione geografica della città della Lanterna, porterebbe un grosso vantaggio».

Loading...

Bucci: «I depositi di Gnl sono opportunità»

Una sollecitazione subito colta dal sindaco di Genova, Marco Bucci: «I depositi di Gnl sono un’opportunità che dobbiamo cogliere e sul tavolo non esiste l’opzione zero. Ci sono tantissime possibilità, a cominciare dal fatto che si può prendere un serbatoio di Gnl su una nave e ancorarlo alla diga di sopraflutto, così come si può mettere in terra. Si può fare anche in altri porti: alla Spezia e a Savona-Vado».

La richiesta di Vago è arrivata nel corso della presentazione della partnership di lungo termine (otto anni) tra Msc Crociere, Accademia della marina mercantile ed Ente per l’addestramento di osservatori radar. Intesa finalizzata all’addestramento degli equipaggi delle nuove navi della compagnia che fa capo alla famiglia Aponte, alimentate a Gnl. Unità che prenderanno servizio, a partire dal 2022, con l’entrata in flotta di Mcs World Europa, la prima nave world class. La cerimonia ha sancito l’entrata in funzione sia di un simulatore di macchina Gnl (di Wärtsilä) sia di uno di coperta (del Cetena).

Accordo voluto dalla Regione

L’accordo si è sviluppato sotto l’egida della Regione Liguria, che l’ha fortemente voluto e ha agevolato la partnership pluriennale con Msc per la formazione del personale che dovrà gestire i nuovi impianti. «Questo accordo - afferma il governatore ligure Giovanni Toti - va esattamente nella direzione che auspichiamo da tempo, con una sinergia tra pubblico e privato per la formazione dei nostri giovani, attraverso la costruzione di percorsi che generino occupazione qualificata e siano strettamente legati alle esigenze delle aziende. La partnership inoltre dà impulso a un settore green, tra le assi portanti anche del Pnrr».

Gara internazionale per scegliere l’Accademia

Msc Crociere ha selezionato l’Accademia italiana della marina mercantile, scegliendola come partner dopo una gara internazionale che ha visto la partecipazione di numerosi centri di formazione europei altamente qualificati, con sedi in diversi Paesi. ·Dal 2017 la compagnia ha assunto oltre 120 giovani che hanno frequentato i corsi dell’accademia genovese.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti