ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùcrociere

Msc, debutta la eco-nave Grandiosa

Msc Crociere punta con decisione sulle navi ecologiche. Sabato 9 si svolgerà ad Amburgo la cerimonia di battesimo della Msc Grandiosa, unità avanzatissima sotto il profilo della sostenibilità ambientale

di Raoul De Forcade

default onloading pic

Msc Crociere punta con decisione sulle navi ecologiche. Sabato 9 si svolgerà ad Amburgo la cerimonia di battesimo della Msc Grandiosa, unità avanzatissima sotto il profilo della sostenibilità ambientale


2' di lettura

Msc Crociere punta con decisione sulle navi ecologiche. Sabato 9 si svolgerà ad Amburgo la cerimonia di battesimo della Msc Grandiosa, unità avanzatissima sotto il profilo della sostenibilità ambientale.
Ma l’impegno del gruppo sul versante green non si ferma qui. Nei giorni scorsi, infatti, è stato avviato, presso gli Chantiers de l'Atlantique (dove è stata costruita Grandiosa), il taglio della lamiera di Msc Europa, la prima delle cinque navi della compagnia alimentate a Gnl (gas naturale liquefatto).

Per la costruzione di queste unità il gruppo ha annunciato un investimento da 5 miliardi di euro. Msc ha inoltre avviato un progetto di ricerca e sviluppo, denominato Pacboat che si concentra sull'integrazione di una nuova tecnologia a celle a combustibile (fuel cell). Questo sistema produrrà elettricità e calore usando il Gnl.
Ma andiamo con ordine: Grandiosa, come si è accennato, sarà inaugurata sabato 9. L’unità, capace di trasportare oltre 6.300 passeggeri e 1700 membri dell’equipaggio, è equipaggiata con tecnologie d’avanguardia e orientate a ridurre le emissioni e migliorare le prestazioni ambientali complessive sia in mare che a terra.

Oltre a un sistema di pulizia ibrida dei gas di scarico a circuito chiuso che riduce le emissioni di zolfo delle navi del 97%, MSC Grandiosa sarà anche la prima nave della compagnia a disporre di un sistema di riduzione catalitica selettiva (Scr) che aiuta a ridurre l'ossido di azoto dell’80%. Tutte le altre navi MSC Crociere attualmente in costruzione presenteranno la tecnologia Scr, inclusa la nave gemella di Grandiosa, Msc Virtuosa, che entrerà in servizio nell'ottobre 2020, nonché Msc Seashore, attualmente in costruzione.

Msc Europa, invece, sarà la prima nave World class del gruppo e la prima unità a Gnl costruita in Francia. Sarà consegnata a maggio 2022 e potrà trasportare oltre 6.700 passeggeri e più di 2.130 membri dell’equipaggio.

Per quanto riguarda il sistema Pacboat, spiega una nota della compagnia, «l'integrazione della tecnologia Soft (solid oxide fuel cell) a bordo di una nave da crociera è una novità di livello mondiale. Questa tecnologia opera a temperature molto elevate (750 °C) e si è dimostrata più efficiente per le applicazioni marine rispetto a quelle a idrogeno a bassa temperatura».

La soluzione Sofc alimentata a Gnl, prosegue la nota, «ridurrebbe quindi l'emissione di gas serra del 30% circa rispetto a un motore Gnl convenzionale, senza alcuna emissione di ossidi di azoto, ossidi di zolfo o polveri sottili. Inoltre, ha il vantaggio di essere compatibile con diversi tipi di carburante (ad esempio Gnl, metanolo, ammoniaca, idrogeno)».

«Msc Crociere - afferma Pierfrancesco Vago, presidente esecutivo del gruppo che fa capo a Gianluigi Aponte - ha assunto fin dall’inizio un forte impegno per ridurre al minimo l’impatto ambientale, sia in mare che a terra, grazie all’utilizzo di soluzioni innovative e a efficaci tecnologie di cui sono dotate le nostre navi. Con ogni nuova unità miglioriamo sempre più le prestazioni ambientali, e l’obiettivo finale è quello di avere una flotta ad impatto zero».

Riproduzione riservata ©
  • default onloading pic

    Raoul de Forcaderedattore

    Luogo: Genova

    Lingue parlate: italiano, inglese

    Argomenti: shipping, nautica, economia, finanza.

Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti