ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùSerie limitata

Mulliner Batur coupé, la V12 più potente di Bentley anticipa il design delle future elettriche

La casa inglese presenta un nuovo modello realizzato in soli 18 esemplari che anticipa lo stive dei prossimi Bev marchiati Bentley e rende omaggio (forse per l'ultima volta) al V12 6.0 litri

di Giulia Paganoni

5' di lettura

Esclusiva, potente e limitata. Bentley Mulliner Batur è la nuova coupé gran turismo a due porte realizzata in serie limitata di 18 esemplari (già tutti prenotati) che rappresenta l'inizio di una rivoluzione nel linguaggio stilistico del marchio. E non mancano le prestazioni grazie all'iconico V12 6.0 litri da 740 cv, il più potente mai realizzato dalla casa britannica e che presto andrà in pensione per lasciare il posto agli elettromotori di nuova generazione. Il prezzo di Batur è di 1,65 milioni di sterline (tasse e opzioni escluse).

Il nome: Batur

Come la Bacalar (barchetta di 12 esemplari realizzati personalizzate, progettate e realizzate a mano che ha rilanciato la storica carrozzeria di Bentley) la Batur prende il nome da uno splendido specchio d’acqua naturale. Il lago Batur è un lago craterico profondo 88 metri e con una superficie di 16 km2 a Kintamani, sull’isola di Bali, in Indonesia, e fornisce acqua ricca di sostanze nutritive alle sorgenti termali locali e all’agricoltura.

Loading...

Anticipazione dei prossimi modelli Bev

Il design della Batur è opera di Andreas Mindt Director of Design di Bentley e del suo team che comprende Tobias Suehlmann Head of Exterior Design e Andrew Hart-Barron Head of Interior Design. Il DNA del design Bentley che ha guidato la creazione delle famiglie Continental GT, Flying Spur e Bentayga è stato rivoluzionato per la Batur, introducendo nuovi temi, stilemi e dettagli. Il nuovo linguaggio formale definisce un nuovo capitolo per il design Bentley, parte integrante del viaggio di trasformazione della vision Beyond100 di Bentley per diventare la principale azienda di mobilità sostenibile al mondo.

Si tratta quindi di un nuovo linguaggio del design Bentley che mantiene in ogni caso una logica continuità con il passato e il presente, rivedendone però gli elementi chiave. La Batur anticipa quindi i principi di design che guidano lo sviluppo del primo Bev dell'azienda britannica, previsto per il 2025, e delle famiglie di modelli che seguiranno.

Un altro progetto Mulliner

La Batur è l’erede e il successore della Bacalar, il progetto della Barchetta realizzata in 12 esemplari che ha riportato la carrozzeria a Mulliner ad esprimersi con un progetto esclusivo. Mulliner è maestra nel realizzare progetti complessi, come la Bacalar e la Blower Continuation Series, la prima riedizione fedele al mondo di un’auto anteguerra. Le competenze di carrozzeria rinate grazie a entrambi i progetti si combineranno con l’artigianato contemporaneo per realizzare le 18 Batur che saranno costruite, ognuna interamente e meticolosamente a mano.

Un progetto super esclusivo e personalizzato

Oltre ad essere realizzati solo 18 esemplari, ognuno di essi sarà progettato in collaborazione con ciascun cliente, sotto la guida del team di design interno di Mulliner. I clienti potranno specificare il colore e la finitura di praticamente tutte le superfici dell'auto, per creare la propria vettura su misura. Ciascun esemplare sarà poi realizzato a mano nel corso di diversi mesi nell’officina di Mulliner presso lo stabilimento a emissioni zero di Bentley a Crewe, in Inghilterra, e le prime consegne sono previste nel secondo semestre del 2023.

Infinite possibilità di personalizzazione

Al di là della forma esterna dell’auto, c’è una serie quasi infinita di scelte che il futuro proprietario potrà effettuare. La scelta della verniciatura è infinita, a partire dalla gamma completa di colori Mulliner fino alla verniciatura su misura e alle grafiche dipinte a mano. Le aggiunte aerodinamiche dello splitter anteriore, delle minigonne laterali e del diffusore posteriore possono essere realizzate sia in fibra di carbonio che nel nuovo composito sostenibile Natural Fibre.

La luminosità esterna può essere un mix di colori chiari e scuri, satinati o lucidi, o addirittura in titanio. Come per la prima vettura, un’altra opzione è il colore di contrasto graduale della griglia anteriore, per un intenso effetto ombreggiatura.

La Batur presenta esclusivi cerchi da 22 pollici.

Interni con nuovo lusso sostenibile

L'abitacolo a due posti della Batur è stato progettato per la massima personalizzazione e per il grand touring a lungo raggio. Ispirato dal successo del design degli interni della Bacalar, la Batur si fonda sugli elementi caratterizzanti del design dell’abitacolo della Bacalar aggiungendo però nuove caratteristiche di lusso sostenibile. Ogni elemento della cabina è personalizzato in base alle specifiche del cliente. I clienti possono scegliere tra una varietà di materiali sostenibili per gli interni, come per esempio: pelle a basse emissioni di carbonio, pelle conciata con procedimenti sostenibili e dinamica. Curiosità sono anche i tappeti realizzati con filati riciclati, una novità assoluta per Bentley.

Alcuni comandi, come le alette delle bocchette di ventilazione, sono disponibili in oro 18 carati stampato in 3D.

Il tramonto del potente V12

Mentre Bentley si avvia verso l’era dell’elettrificazione, la V12 sta entrando negli anni del tramonto. Prima della fine del suo ciclo di vita, questo capolavoro ingegneristico merita di essere celebrato e la Batur è la perfetta interprete per esaltare lo sviluppo definitivo delle prestazioni del V12, il motore più potente mai costruito dalla casa britannica.

Il V12 da 6,0 litri, che ha dato il via alla rinascita di Bentley con la Continental Gt nel 2002, ha subito diversi aggiornamenti e step progettuali da allora ed è oggi il motore a dodici cilindri più avanzato al mondo. È sempre stato realizzato a mano nello stabilimento a emissioni zero di Bentley a Crewe, in Inghilterra.

Per la Batur, il propulsore presenta un nuovo sistema di aspirazione, turbocompressori potenziati, nuovi intercooler e un’ampia ricalibrazione hanno permesso di ottenere oltre 740 cv e 1.000 Nm di coppia, per offrire prestazioni eccezionali a questa nuova gran turismo di punta. Questo sviluppo del motore celebra i risultati ottenuti in 20 anni, durante i quali è stato sviluppato per produrre quasi il 40% in più di potenza, mentre è migliorato del 25% il risparmio di carburante. Per la Batur, il V12 è abbinato a Il cambio a doppia frizione a otto rapporti di Bentley e lo scarico sportivo garantiscono un sound all’altezza delle prestazioni. L’intero sistema di scarico è in titanio, mentre le finiture sono stampate in 3D in titanio, una novità assoluta per Bentley.

Massimo comfort a bordo

Le molle adattive a tre camere d’aria sono dotate di tre camere commutabili, che modificano il volume della molla d’aria e quindi la sua resistenza effettiva. Il conducente può selezionare il bilanciamento tra il comfort di guida e il controllo della scocca utilizzando il Drive Dynamics Control a quattro modalità nella console centrale, scegliendo tra Sport, Bentley, Comfort e Custom.

La trazione e l’aderenza in curva sono esaltate dall’uso di un differenziale elettronico a slittamento limitato (eLsd) che porta attivamente la coppia motrice sul telaio. A questo si aggiunge il torque vectoring by brake, grazie al quale l’auto può frenare leggermente la ruota posteriore interna in ingresso di curva per ottenere una maggiore risposta e controllo sull’asse anteriore e frenare leggermente entrambe le ruote interne in uscita di curva per spostare la potenza sulle ruote esterne più cariche e migliorare quindi la trazione.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti