Cassazione

Multa di 1.200 euro per gufo rinchiuso in gabbia troppo piccola

di Enrico Bronzo

Marka

1' di lettura

Maltrattamento animali per chi detiene un gufo in una gabbia dove non può neppure aprire le ali, l’abitudine a stare appollaiato non esclude la sofferenza.

Questo il principio espresso dalla sentenza 46365 depositata il 9 ottobre 2017 dalla Corte di cassazione.

Loading...

Cinque i motivi del ricorso tutti respinti tranne la trasformazione dell’ammenda in multa frutto di un mero errore materiale.

Corte di cassazione – Sentenza 46365/2017

Visualizza

La Cassazione ha in particolare ritenuto sbagliato quanto affermato dal ricorrente nel 2° motivo, cioè che il gufo resterebbe per lo più appollaiato in attesa della preda, ritenendo comunque i giudici non esclusa la condizione di sofferenza «trattandosi pur sempre di un volatile, comunque avvezzo a sia pur brevi voli nella quotidianità e comunque a una condizione di fisiologica mobilità, di talché le condizioni di detenzione in cui veniva tenuto erano del tutto incompatibili con la sua natura».

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti