manovra

Multe e atti via web: arriva la piattaforma della Pubblica amministrazione

Trasmissione di documenti per via informatica. Lo prevede la manovra approvata dalla commissione Bilancio del Senato. Potranno accedervi cittadini, enti, associazioni, residenti in Italia o anche all’estero se in possesso di codice fiscale


default onloading pic

2' di lettura

Al via la piattaforma digitale per le notifiche della Pubblica amministrazione su cui ricevere provvedimenti amministrativi come le multe ma non gli atti giudiziari. Si tratta di una delle modifiche alla manovra approvate dalla commissione Bilancio del Senato. La piattaforma sarà utilizzata dalle amministrazioni pubbliche per compiere le notifiche di atti, provvedimenti, avvisi e comunicazioni. Potranno accedervi cittadini, enti, associazioni, residenti in Italia o anche all’estero se in possesso di codice fiscale. Chi indicherà il “recapito digitale” potrà ricevere via web l’avviso dell’inoltro dei documenti informatici a loro destinati.

La trasmissione interrompe la prescrizione
La trasmissione del documento informatico sulla piattaforma interrompe la prescrizione. La notifica è effettiva da quando l’atto è presente sulla piattaforma. Per i destinatari si considera perfezionata al 30 giugno, per i documenti depositati nei mesi di gennaio, febbraio e marzo; al 30 settembre, per i documenti disponibili nei mesi di aprile, maggio e giugno; al 31 dicembre, per i documenti depositati nei mesi di luglio, agosto e settembre e al 31 marzo, per quelli disponibili nei mesi di ottobre, novembre e dicembre.

Nucleo monitoraggio della piattaforma
Viene istituto alla presidenza del Consiglio il Nucleo per il monitoraggio della piattaforma per la verifica dell'utilizzo della piattaforma e, trascorsi 24 mesi dall'avvio delle procedure di verifica e monitoraggio, il ministro competente presenta una relazione al Parlamento sull’esito dei risultati ottenuti. In caso di esito positivo del monitoraggio, sarà fissata la data, anche differenziata per singola amministrazione, a partire dalla quale le amministrazioni che hanno aderito alla piattaforma sono obbligate a effettuare, per tutte o alcune tipologie di atti, le notifiche esclusivamente utilizzando la piattaforma.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...