ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùDesign Holding

Multicanalità vincente, come nella moda

Daniel Lalonde

di Giulia Crivelli

1' di lettura

Dieci anni in Lvmh, seguiti da ruoli apicali in Ralph Lauren e Smcp, gruppo francese della moda, vivendo tra New York e Parigi. Poi la svolta verso il design e il trasferimento a Milano: dall’ottobre 2021 Daniel Lalonde è ceo di Design Holding, tra i pochi gruppi del settore. «Il portafoglio diversificato permette di presidiare o rafforzare target e mercati diversi e allo stesso tempo consente sinergie su molte funzioni e processi», spiega Lalonde, ricordando che ai marchi Flos, Louis Poulsen, Maxalto, Arclinea, Azucena, Fendi Casa, Designers Company (Menu e by Lassen) e B&B Italia, si è aggiunta di recente YDesign Group,piattaforma leader, negli Stati Uniti, per l’e-commerce di prodotti di illuminazione di design. «La multicanalità è il futuro della fascia alta di mobili e complementi – aggiunge Lalonde –. Moda e lusso hanno dato l’esempio: online ci si informa, a volte si sceglie e spesso si compra. E se non accade sul web succede in negozio. Gli Stati Uniti insegnano che tutto si può vendere con successo online, a patto, in particolare per l’alta gamma, di creare un ambiente virtuale accogliente e un’esperienza di shopping fluida».

Il lancio in grande stile per il Salone sarà quello di Fendi Casa, passato a Design Holding e che ha appena inaugurato un grande negozio di fianco alla Scala.

Loading...
Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti