CULTURA TRA I MONTI

Musei e gallerie in alta quota: le Dolomiti in mostra

Fotografia, arte e storia negli spazi espositivi con vista su Marmolada, Tofane, Civetta e altri paesaggi

di Giambattista Marchetto

default onloading pic
Dolomites Projects (credito Olivo Barbieri)

Fotografia, arte e storia negli spazi espositivi con vista su Marmolada, Tofane, Civetta e altri paesaggi


2' di lettura

A 2778 metri, tra Cortina d'Ampezzo e l'Alta Badia, la montagna diventa crocevia di cultura e amanti del trekking. All'arrivo della funivia che sale dal Passo Falzarego - dove approdano turisti e alpinisti per salire verso sentieri, gallerie della Grande Guerra e verso le vette - il Lagazuoi Expo Dolomiti si propone come polo culturale e spazio espositivo di livello, essendo tra le gallerie d'arte più alte al mondo. Lagazuoi Expo Dolomiti porta storia e arte in quota. E in un angolo di paradiso - con vista su Marmolada, Tofane, Civetta e altri paesaggi- è sede di mostre dedicate alla fotografia, all'arte del passato e a quella contemporanea, alla storia e alla preistoria del territorio.

Olivo Barbieri e il K2 in mostra

Fino al 31 agosto la struttura ospita una mostra di Olivo Barbieri, uno dei più importanti fotografi contemporanei, vincitore della prima edizione del Lagazuoi Photo Award. Celebre per i suoi site specific su città e metropoli come Las Vegas, New York, Shanghai, Barbieri ha saputo rivoluzionare il modo in cui si raccontano le Dolomiti con un lavoro monografico intitolato “Dolomites Project 2010”. La stagione espositiva prosegue fino all'autunno: dal 12 settembre al 22 ottobre ospita infatti un doppio reportage sulla conquista del K2. Il giornalista Daniele Moretti e il fotografo Matteo Zanga hanno documentato per immagini la spedizione del 2014, che è al centro anche del videodocumentario intitolato “K2, un urlo dalla vetta”, prodotto da Sky Tg24 per la regia dello stesso Moretti. Gli scatti fotografici e il cortometraggio inseguono i protagonisti di un'avventura che riprende il filo interrotto dalla prima grande ascesa del K2, nel 1954, ma a ruoli invertiti: alla guida della spedizione c'era un team pachistano, mentre un team italiano ha fatto da supporto.

Un'Officina di storie sulle Dolomiti

Lo spazio al Lagazuoi non è l'unico nell'area Dolomiti.Dal 2019 il patrimonio museale del territorio è infatti in rete grazie al progetto “Musei delle Dolomiti” che ha permesso alle singole realtà di condividere informazioni e raccontarsi attraverso il mondo del web arricchendo la propria offerta. Musei delle Dolomiti è il punto di partenza per un lavoro corale che ha coinvolto 35 istituzioni e 50 operatori museali portando alla realizzazione di uno spazio digitale dedicato che prende il nome di “Officina di Storie”. E #DolomitesMuseum è l'iniziativa della Fondazione Dolomiti Unesco che coinvolge i Musei delle Dolomiti (tra i quali il Museo Marmolada Grande Guerra: 3000 metri, all'interno della stazione di arrivo dello storico impianto funiviario Marmolada – Move To The Top), proponendo all'utente gallerie multimediali, mappe interattive, blog e memory game per dare voce e valore alla ricchezza dei territori e ai contenuti di ogni singola realtà.


Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti