premi e concorsi

Museo M9, al via la caccia al direttore

di Marilena Pirrelli

default onloading pic


3' di lettura

Il Museo M9 cerca il direttore. L'istituzione nel centro di Mestre è un distretto d'innovazione tecnologica per la cultura. Nel suo progetto più importante, la Fondazione di Venezia vi ha investito 110 milioni di euro per contribuire al rilancio e allo sviluppo del territorio veneziano. M9, dedicato alla storia del Novecento, è un museo di narrazione, multimediale, con tecnologie espositive all'avanguardia, la cui inaugurazione è prevista nel dicembre del 2018. La ricerca del direttore del polo culturale multimediale, attraverso avviso pubblico, è gestita dalla Praxi che effettuerà il primo esame delle candidature su base documentale. La procedura si concluderà entro il 30 giugno 2018.

Il direttore dovrà svolgere, nell'ambito delle direttive e degli indirizzi impartiti dal CdA della Fondazione, funzioni d’impulso e proposta in merito agli obiettivi e ai programmi culturali e scientifici del museo gestendo lo sviluppo del progetto culturale e scientifico. Al direttore saranno assegnate, oltre alle funzioni di programmazione, indirizzo, coordinamento e monitoraggio di tutte le attività culturali e scientifiche, compresa l'organizzazione di mostre ed esposizioni, anche lo studio, la valorizzazione, la comunicazione e la promozione del patrimonio museale. Selezione del personale; proposte d’iniziative di divulgazione, educazione, formazione e ricerca legate all'esposizioni permanente e alle mostre temporanee sono i compiti da svolgere; elevati standard qualitativi nella gestione e nella comunicazione, nell'innovazione didattica e tecnologica gli obiettivi da raggiungere.
I requisiti richiesti oltre alla laurea e le lingue, sono precedenti direzioni museali per almeno un triennio in musei pubblici e privati, in Italia o all'estero e aver maturato esperienze in ambito curatoriale, editoriale, televisivo, musicale e nell'organizzazione di eventi culturali.
Le candidature con una breve lettera di motivazione, oltre al curriculum vitae, dovranno essere presentate alla Praxi entro le ore 11.00 dell'8 giugno 2018 via mail .

Saranno esaminati dalla commissione di valutazione fino a un massimo di cinque candidati, che svolgeranno poi un colloquio presso la Fondazione di Venezia. Il rapporto di lavoro, a tempo pieno e con carattere di esclusività, ha durata di tre anni con possibilità di rinnovo. L'assunzione dell'incarico è prevista idealmente entro il 1 dicembre 2018 con un periodo di prova di sei mesi. Al direttore spetterà un compenso annuo lordo pari a 100.000 euro.

Il nuovo polo d'innovazione tecnologica e culturale e di rigenerazione urbana ha aperto la prima area, il chiostro dell'ex convento tardo cinquecentesco di S. Maria delle Grazie nel cuore di Mestre, che ospiterà l'Innovation Retail Center. M9 sorge in un'area di circa 10.000 metri quadrati nel centro cittadino: il progetto architettonico è stato affidato allo studio berlinese Sauerbruch Hutton vincitore di un concorso internazionale di progettazione. L'intervento - un'architettura policroma che si apre alla città - è progettato e costruito secondo i più moderni criteri di ecosostenibilità.

Il committente. La Fondazione di Venezia è una fondazione di origine bancaria costituita nel 1992, ente privato, senza finalità di lucro, che tra le sue iniziative ha realizzato a Venezia l’ M9 – Museo del Novecento, con un Comitato Scientifico con funzione di indirizzo e rappresentanza per lo sviluppo dei contenuti. Il museo è nato sull'Accordo di Programma siglato dalla Fondazione di Venezia, dalla Regione del Veneto, dal Comune di Venezia, dalla Direzione Regionale per i beni culturali e paesaggistici del Veneto, dalla Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici di Venezia e Laguna il 15 dicembre 2009. L'esposizione permanente del museo è basata su una collezione digitale e sull'utilizzo di tecnologie espositive all'avanguardia. I contenuti multimediali dell'esposizione permanente provengono dai principali archivi italiani pubblici e privati. Le esposizioni temporanee, che saranno realizzate in un'ala dedicata dell'immobile adibito ad ospitare il polo museale, saranno oggetto sia di produzione diretta di M9 che di produzione in partnership con altre realtà museali nazionali e internazionali e potranno anche essere noleggiate sul mercato internazionale.

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti