a ROMA 25 al 29 aprile

Musica, scienza e sport con il Villaggio per la terra

Villaggio per la Terra: i 17 obiettivi per uno sviluppo sostenibile

5' di lettura

«C’è un mondo che ti aspetta». Sei giornate di musica, scienza, sport, giochi, arte e talk show, completamente gratuiti, e un percorso multimediale sugli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazione Unite. Appuntamento a Villa Borghese dal 25 al 29 aprile per il Villaggio per la Terra. L'evento è organizzato da Earth Day Italia e dal Movimento dei Focolari di Roma in collaborazione con i ministeri dell'Istruzione e dell'Ambiente con il patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l'Unesco. Il Villaggio per la Terra nelle edizioni passate ha visto l'eccezionale visita di Papa Francesco e il collegamento con il Palazzo di Vetro di New York per la ratifica dello storico Accordo di Parigi sul clima, voluto dal segretario generale dell'Onu Ban Ki Moon proprio nella ricorrreza dell'Earth Day, la Giornata mondiale della Terra delle Nazioni unite.

GUARDA IL VIDEO - Villaggio per la Terra: i 17 obiettivi per uno sviluppo sostenibile

Loading...

Appuntamento il 22 aprile con la Giornata mondiale della Terra
L’Earth Day del 22 aprile rappresenta il momento di sensibilizzazione alla tutela del Pianeta più forte al mondo, in grado di mobilitare ogni anno oltre un miliardo di persone nei 193 Paesi dell'Onu. In Italia le celebrazioni ufficiali si svolgono con il Concerto per la Terra del 22 aprile sulla Terrazza del Pincio a Roma, e con il Villaggio per la Terra - al Pincio e al Galoppatoio di Villa Borghese - dal 25 al 29 aprile. Eventi organizzati da Earth Day Italia e dal Movimento dei Focolari insieme a centinaia di organizzazioni partner. Il Villaggio per la Terra 2019 si avvale del sostegno di Conou (Consorzio Nazionale per la Gestione Raccolta e Trattamento degli Oli Minerali Usati), Acea, DeAgostini, Ricola, Gruppo Pam, Ics Istituto per il Credito Sportivo.

Sei giornate per la tutela del pianeta
Sei giornate dedicate alla tutela del Pianeta: 17 piazze multimediali dedicate ai 17 obiettivi, saranno animate da 51 ragazzi, formati dall'Alta Scuola per l'Ambiente della Cattolica di Brescia. In piazza talk, laboratori, mostre ed eventi ad opera delle organizzazioni che aderiscono ogni anno alla manifestazione. Lo scorso anno la manifestazione è riuscita a coinvolgere a Villa Borghese 150mila persone in oltre 600 eventi organizzati da circa 250 partner.

Dal concerto al live painting
Raffica di appuntamenti per grandi e piccoli, sportivi, famiglie, studenti ed esperti. Eventi di musica, scienza, sport, giochi, arte e informazione. Sul palco per Concerto per la Terra Carmen Consoli che per l'occasione tornerà con una “versione rock” del suo repertorio particolarmente attesa dai suoi fan. Poi Marina Rei insieme a Paolo Benvegnù, Mirkoeilcane e Eva Pevarello (22 aprile in occasione dell'Earth Day sulla Terrazza del Pincio, rigorosamente gratuito). Sempre il 22 aprile sulla Terrazza del Pincio, con il progetto Street Earth 2030, gli street artist più importanti, tra cui Moby Dick e Maupal, si esibiranno in un live painting che rappresenterà i 17 obiettivi di sviluppo sostenibile.

GUARDA IL VIDEO - Giovannini: «Incalzeremo il Governo per raggiungere i 17 obiettivi di sviluppo sostenibile»

Giochi e attività sportive
Per 5 giorni, la possibilità di praticare gratuitamente decine di giochi e di attività sportive, assistere a tornei e dimostrazioni di grandi campioni al Villaggio dello Sport (25-29 aprile). É realizzato con il patrocinio del Pontificio Consiglio della Cultura, del Coni e del Comitato italiano Paralimpico e la partecipazione di oltre trenta federazioni e associazioni sportive. Il Villaggio sarà inoltre il luogo per lo svolgimento di importanti appuntamenti ufficiali come il Campionato italiano a squadre di Tiro con l'Arco. Poi Villaggio dei Bambini (25-29 aprile) con tantissime le attività didattiche che divertiranno i più piccoli, dal grande Parco della Biodiversità dei Carabinieri Forestali, alla Pompieropoli dei Vigili del Fuoco, agli esperimenti su vulcani e terremoti dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, al Planetario gonfiabile dell'Istituto Nazionale di Astrofisica. Villaggio dei Ragazzi (25-29 aprile) con un'attenzione particolare ai ragazzi e al mondo della scuola con il Festival dell'Educazione alla Sostenibilità e gli Stati Generali dell'Ambiente dei Giovani. Inoltre grande attenzione al mondo dell'università e dei giovani innovatori.

Musica, danza e spettacoli
Poi Spettacoli (25-29 aprile): oltre al Concerto per la Terra del 22 aprile il Villaggio ha un notevole programma culturale con musica, danza, spettacoli teatrali, letture e performance artistiche di livello. E poi tanti altri artisti, da Max Paiella a Tony Esposito, dalla Rino Gaetano Band all'orchestra Swing di Luca Russo, dalla serata con le cartoon band, ai ragazzi di Scomodo.

Spazio ai talk show dedicati alle 5 P della sostenibilità
Ogni giorno uno speciale talk show per approfondire gli Obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni unite declinati nelle 5P della sostenibilità: Giovedì 25 aprile Peace - Metti in campo lo Sport!. Giocando sul contrasto tra conflitto e rispetto il talk, organizzato in collaborazione con Il Cortile dei Gentili, #BeAlive e Sportmeet, tratterà le tematiche della competizione e approfondirà il ruolo dello sport come strumento in grado di andare oltre le barriere fisiche, etniche, culturali, religiose. Venerdì 26 aprile Prosperity - Innovazione e sviluppo sostenibile, organizzato in collaborazione con l'Alleanza Italiana per lo sviluppo sostenibile, il Talk Prosperity giocherà sul contrasto tra stasi e cambiamento sottolineando quanto l'innovazione possa essere strumento di sviluppo sostenibile, non solo dal punto di vista economico e finanziario ma anche e soprattutto da quello ambientale e sociale. Manager e decision makers si confronteranno con i giovani innovatori di domani provenienti da università di diversi paesi.

Sabato 27 aprile Partnership - Amazzonia, foresta di culture ,organizzato con il Pontifico Consiglio della Cultura – Cortile dei Gentili. Giocando sul contrasto tra omologazione e (bio)diversità, e valendosi di esperienze di realtà come l'Università Cattolica di Rondonia (Brasile) e dell'associazione Survival International, si affronterà, alla vigilia del Sinodo dei vescovi del prossimo ottobre, la delicata questione amazzonica, con un particolare interesse per le culture indigene sempre più messe a rischio dalla deforestazione e dal fenomeno del land grabbing. Domenica 28 aprile Planet - Salute e Clima. Organizzato in collaborazione con il Dipartimento “Scienze della salute della donna e del bambino e di sanità pubblica” dell'Università̀ Cattolica di Roma, diretto da Walter Ricciardi. Il Focus darà voce all'impegno di centinaia di ricercatori e premi Nobel che, nella recente “Carta Internazionale di Roma su clima e salute”, hanno espresso raccomandazioni e suggerito azioni necessarie ai decisori politici e allo stesso tempo dato indicazioni per far crescere la consapevolezza su queste tematiche cercando di porle al centro di tutte le agende.Lunedì 29 aprile People - Di chi è la Terra? Nell'ambito del Festival educazione alla sostenibilità, e giocando sul contrasto tra custodia e possesso, i giovani, protagonisti assoluti della giornata, si chiederanno “Di chi è la Terra?”. I ragazzi si confronteranno per sostituire una cultura superata basata sul possesso e la conquista a discapito dell'avversario, con una nuova che rimetta al centro il bene comune e la necessità di trovare soluzioni condivise.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti