meditation retreat

Namastè. I luoghi in Italia dove prendersi una pausa per fare yoga e meditazione

In alta montagna o al tramonto a Filicudi: seminari e lezioni dove poter recuperare il benessere interiore circondati dalle bellezze naturali e paesaggistiche uniche del nostro Paese

di Gianni Rusconi

default onloading pic
Yoga al rifugio Luigi Gorza

In alta montagna o al tramonto a Filicudi: seminari e lezioni dove poter recuperare il benessere interiore circondati dalle bellezze naturali e paesaggistiche uniche del nostro Paese


3' di lettura

Lo definiscono “meditation retreat” ed è un fenomeno che su scala internazionale è ormai qualcosa di più di una moda per pochi eletti: più di 55 milioni di americani hanno iniziato a praticare yoga nei primi sei mesi del 2020 e la “forzata” scoperta di questa pratica per il benessere fisico e mentale dovuta al lockdown ha fatto aumentare in modo esponenziale la richiesta di strutture e luoghi dove poter meditare ed effettuare ritiri di pratica interiore durante le vacanze. Anche in Italia. Toscana, Umbria e Sardegna sono le principali (ma non le uniche) destinazioni dotate di strutture con ampi spazi verdi e sale attrezzate dove poter praticare meditazione in solitaria o accompagnati da maestri, abbinando il piacere e i benefici (aumento dell'attività antivirale e miglioramento della reazione biologica a sintomi depressivi e da stress) di una seduta di yoga e di altre discipline simili alla scoperta di territori poco conosciuti e a percorsi enogastronomici e culturali.

A lezione dal maestro

“L'Italia - spiega Andrea Di Terlizzi, studioso e maestro di scienze interiori - è una delle mete predilette dai turisti nostrani e stranieri che vogliono sposare il benessere interiore con le bellezze naturali e paesaggistiche del nostro Paese”. Per gli amanti di queste discipline l'appuntamento da non perdere è fissato dal 28 al 31 agosto, a San Quiricio d'Orcia, nel senese, dove lo stesso Terlizzi ha organizzato un ritiro di pratica interiore, ma le destinazioni dove poter passare un soggiorno all'insegna della meditazione sono sparse un po' per tutta la Penisola. Partendo dal Trentino e dall'Alto Adige, con la pace e l'energia delle sue montagne e dei suoi boschi.

Loading...

Fra mare e compagna

Un po' meno strutturate per l'accoglienza di gruppi di meditazione sono le località marittime, tradizionalmente luoghi di villeggiatura più orientati al divertimento. La Sardegna, però, con le sue calette rocciose, è diventata una meta ambita per chi ama praticare meditazione avvolto dal rumore del mare. Mare che la fa da padrone sull'isola di Filicudi, la più piccola dell'arcipelago delle Eolie, dove vengono organizzati ogni anno seminari e corsi di yoga e meditazione con la partecipazione di maestri provenienti da tutte le parti del mondo. Al Sud si trovano situazioni simili nelle campagne del ragusano, in Sicilia, e in quelle di Zollino, comune in provincia di Lecce, nel cuore del Salento.

Fra grotte e colline, spiagge e vigneti

Risalendo al Nord, è molto interessante la proposta di Alassio, in Liguria, dove turisti e residenti possono partecipare a lezioni di yoga gratuite sul lungo pontile, e simile è l'opportunità da cogliere sull'esteso litorale di Cervia, in Emilia-Romagna si può partecipare a percorsi di meditazione direttamente sulla battigia, al tramonto. Decisamente suggestiva è anche l'esperienza da condividere con maestri e professionisti da vivere all'interno delle grotte di Villanova, in Friuli-Venezia Giulia e altrettanto particolare è l'idea di diversi piccoli borghi (come Cocconato o Gavi) fra le Langhe e il Monferrato, in Piemonte, che propongono l'abbinamento fra percorsi di degustazione di vini e lezioni di yoga in mezzo ai vigneti.La Toscana e l'Umbria, infine. Nella laguna del lago di Burano, a Capalbio, in provincia di Grosseto, quasi tutte le estati si tengono seminari e lezioni sul mare circondati dalla vegetazione della riserva protetta del WWF mentre sono parecchie le opportunità da cogliere sulle colline della Val d'Orcia, nel basso senese, ed è particolarmente ricca offerta l'offerta di strutture e centri specializzati nella zona di Assisi e di Terni.

Yoga e respiro ad alta quota

Tra le tante proposte in alta quota c’è quella del Rifugio Luigi Gorza, piacevole luogo di incontro a 2.478 metri di altezza che mette a disposizione il suo dehors per lo “Yoga in quota a Porta Vescovo”: ogni martedì alle 11.30 appuntamento di fronte alla maestosità della Marmolada per un saluto al sole in piccoli gruppi (max 15 persone prenotazione obbligatoria) con il maestro Andrea Manassero. L'appuntamento con lo yoga torna anche il 29 e il 30 agosto quando, per tutto il giorno e gratuitamente, ci saranno sessioni a scadenze orarie di yoga, meditazione e Bagno di Gong. L'evento fa parte dello Yoga Summer Tour 2020 Venet o che, fine alla fine di agosto porta lo yoga dalle spiagge alle montagne.Infine, il 21-22-23 agosto, le gradinate e gli spazi esterni del Rifugio ospiteranno il “Festival del respiro”, 3 giorni di incontri con esperti di meditazione e respirazione, dalle ore 17 al tramonto.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti