casualwear

Napapijri lancia la collezione Futurewear, nel segno dell’innovazione e della sostenibilità

Il marchio del gruppo Vf è da sempre attento all’ambiente e ha creato anche un capo interamente riciclabile, battezzato Infinity


default onloading pic

2' di lettura


Fedele alla sua aspirazione pionieristica (è nato nel 1987 in Val d’Aosta), negli ultimi anni Napapijri, oggi controllato dal gruppo americano Vf, si è orientato verso un approccio più sostenibile alla moda. La scelta di lanciare la collezione Futurewear by Napapijri, che raccoglie i capi più innovativi e sostenibili, durante la Green Week di Milano (24-30 settembre) è un ulteriore passo di questa strategia.
«Le origini del marchio sono saldamente collocate nello splendido paesaggio alpino, la salvaguardia della natura è sempre stata in cima alla nostra agenda – ha spiegato Vicki Bohlbro, senior marketing director di Napapijri –. Ora più che mai, siamo consapevoli dei problemi urgenti che ci viene chiesto di affrontare collettivamente. Abbiamo scelto di farlo aprendo la strada al futuro della moda attraverso il design, la sostenibilità e l’innovazione.»

Le iniziative per il lancio
Napapijri ha deciso di essere presente a Milano con una serie di iniziative e collaborazioni con artisti e istituzioni locali «volte a sostenere un approccio più verde alla vita urbana», si legge in una nota. Tre artisti visivi – Camilla Falsini (nella foto in alto), Giorgio Bartocci e Moneyless (Teo Pirisi) – hanno dato vita a tre Futurewear Walls usando Airlite, una vernice speciale che riduce gli agenti inquinanti trasformandoli in sali minerali innocui. I muri sono stati creati nei giorni precendenti la Green Week (iniziata il 24 settembre), e rimarranno visibili in viale Padova, corso di Porta Garibaldi e corso di Porta Romana dopo la sua conclusione(30 settembre). La Green Week segna anche il lancio di una collaborazione tra Napapijri e Politecnico, che coinvolge gli studenti del master in Service Design che inizierà la prossima primavera.

La collezione Futurewear
Della collezione (letteralmente, abbigliamento del futuro) fanno parte le giacche Superlight senza pelliccia e piume, il sistema di produzione sostenibile e mappatura intelligente del corpo di Ze-Knit Infinity, la prima giacca circolare riciclabile al 100% grazie alla sua composizione monomateriale: l’imbottitura e i dettagli di Infinity sono realizzati in nylon 6, mentre il tessuto è realizzato in ECONYL®, un filo di nylon 6 rigenerato e ad alte prestazioni derivato da reti da pesca e altri materiali di scarto. Infinity è parte di un programma di ritiro che ne permette il riciclo in nuovi prodotti, nell’ottica di un’economia circolare.

Link all’intervista con l’ad di Aquafil

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...