ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di più600 strutture verificate

Nas, il comandante Lusi: «Controlli sulle Rsa su incarico di 40 procure»

Due i casi più eclatanti: il primo riguarda lo sgombero di una residenza sanitaria assistenziale in Friuli con 21 pazienti su 21 risultati contagiati. Il secondo in Calabria, con una Rsa abusiva

di Nicoletta Cottone

Nas, il comandante Lusi: «Controlli sulle Rsa su incarico di 40 procure»

Due i casi più eclatanti: il primo riguarda lo sgombero di una residenza sanitaria assistenziale in Friuli con 21 pazienti su 21 risultati contagiati. Il secondo in Calabria, con una Rsa abusiva


2' di lettura

Dall’inizio dell’emergenza coronavirus i carabinieri dei Nas hanno visitato 600 strutture di ricovero. Residenze sanitarie assistenziali, centri di riabilitazione, case di riposo per anziani. Il 17% presentava irregolarità.
Molti fascicoli, come raccontano le cronache di questi giorni, sono finiti nelle procure di tutta Italia. Ne parliamo con il comandante dei Nas, il generale di divisione Adelmo Lusi.


Generale Lusi, che tipo di controlli avete effettuato nell'ambito delle vostre attività?
«I controlli alle residenze sanitarie assistenziali, ai luoghi di lungodegenza e alle case di riposo hanno interessato soprattutto, e come sempre, i principi autorizzativi della struttura. Successivamente la situazione igienico-sanitaria e nell’ultimo periodo - che corrisponde con l’epidemia Covid-19 - i nostri controlli hanno riguardato soprattutto l’individuazione e l’organizzazione della casa di riposo in relazione alle entrate, alle uscite, alla presenza di dispositivi di protezione individuale, di sostanze e macchinari per la sanificazione. Delle carenze abbiamo informato le competenti autorità giudiziarie».

Loading...

Quali sono le principali inadempienze che avete riscontrato nel corso dei vostri controlli?
«Nel corso dei nostri controlli abbiamo individuato numerose inadempienze, soprattutto per quanto attiene alle predisposizioni organizzative e alla formazione del personale, chiamato poi in caso di presenza di pazienti contagiati ad assumere le necessarie attività per la tutela individuale e delle persone affidate alla loro assistenza».

Qual è stato il caso più eclatante?
«Direi un paio: il primo riguarda lo sgombero di una residenza sanitaria assistenziale in Friuli al cui interno 21 pazienti su 21 sono risultati contagiati. Ed insieme alla direzione della prevenzione della Asl locale è stato organizzato un servizio di trasferimento dei pazienti in altre località sicure, in ospedali o in altre residenze assistenziali. Un altro episodio è avvenuto nella provincia di Reggio Calabria, in cui abbiamo individuato una residenza sanitaria assistenziale del tutto abusiva. All’interno un paziente contagiato e delle persone che entravano liberamente. Quindi con il rischio di diffondere l’epidemia».

Avete ricevuto deleghe dall’autorità giudiziaria?
«Tenuto conto delle competenze attribuite dalle norme regolamentari, dalle circolari e dai decreti del ministro dell’Interno i Nas sono stati destinatari di numerose deleghe, al momento più di 40 che hanno interessato i 38 Nas dipendenti in ogni regione d’Italia, proprio per verificare le situazioni emergenziali nell’ambito delle case di riposo e delle residenze sanitarie».

E nel caso, per esempio, del Pio Albergo Trivulzio?
«Per quanto riguarda il Pio Albergo Trivulzio di Milano i Nas hanno partecipato alla task force ministeriale disposta dal ministro Speranza, nell’ambito delle proprie compertenze, per accertamenti tesi alla verifica delle funzioni organizzative della casa di riposo per quanto attiene la rispondenza alle linee guida fissate dal ministero della Salute».

Per approfondire:
Ispettori e procura per il caso Pio Albergo Trivulzio: 70 morti a marzo e 30 ad aprile
Residenze per anziani, affare da 1,4 miliardi in Lombardia. L'84% delle Rsa è privato
I legami tra morti per Covid-19 e case di riposo in Lombardia, in numeri

Riproduzione riservata ©
Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti