Startup

Nasce Corticale, la startup dell’Iit per studiare e curare il cervello

La tecnologia che si rivolgerà inizialmente alle aziende leader nel campo della neuroelettronica e ai centri di ricerca a livello mondiale sarà disponibile entro fine 2021.

di L.Tre.

2' di lettura

CORTICALE LA NUOVA STARTUP IIT PER STUDIARE E CURARE IL CERVELLO
Si chiama Corticale e ha stabilito la propria sede a Genova, grazie ad un finanziamento privato di 2 milioni di euro. La missione è quella di portare sul mercato entro la fine del 2021 SiNaps (Simultaneous Neural Recording Active Pixel Sensor technology, una tecnologia per lo studio del cervello che, come si legge nella nota, consente di “ascoltare” il cervello e studiarne il funzionamento. L’investitore è Giuseppe Santella, imprenditore e top manager con trentennale esperienza in numerose aziende, che entra a far parte della startup in qualità di co-fondatore e presidente.Il primo obiettivo di Corticale sarà di portare sul mercato la tecnologia SiNAPS che fornisce nuove opportunità per lo studio del funzionamento del cervello con applicazioni in campo diagnostico, terapeutico e farmacologico. SiNAPS è una tecnologia che si rivolgerà inizialmente alle aziende leader nel campo della neuroelettronica e ai centri di ricerca a livello mondiale e sarà disponibile entro fine 2021. Successivamente, nei prossimi anni, sarà accessibile anche al comparto clinico ed ospedaliero per casi di studio specifici

Come funziona Sinaps.

La tecnologia sviluppata dai laboratori IIT, spiega la nota, permette di realizzare dispositivi impiantabili dotati di migliaia di sensori neurali e grandi quanto un capello. Ogni dispositivo consentirebbe di registrare (“ascoltare”) l'attività bioelettrica di un numero incredibilmente elevato di neuroni in diversi circuiti cerebrali. Il flusso di dati cerebrali catturato da questi dispositivi ad altissima risoluzione potrà essere acquisito ed analizzato ed offrirà un accesso completamente nuovo per studiare i principi del funzionamento e delle patologie del cervello e nuove opportunità per lo sviluppo di dispositivi medici bio-elettronici per la diagnosi e la terapia di malattie come epilessia, Alzheimer e Parkinson. Inoltre consentirà la creazione di interfacce neurali uomo-macchina di ultima generazione per controllare dispostivi elettronici o robotici come protesi di arti inferiori o superiori o esoscheletri.

Loading...

Lo scenario.

«Possiamo pensare a SiNAPS come un nuovo modo di osservare il funzionamento del cervello che ne rivoluziona lo studio ampliando di molto le nostre capacità di comprensione di questo organo ancora in parte da esplorare» - spiega Luca Berdondini, responsabile del team IIT Microtechnology for Neuroelectronics e consulente scientifico di Corticale e continua – «È di fatto un salto in avanti tecnologico che cambia le carte in tavola e apre nuove prospettive offrendoci un grado definizione dei meccanismi di comunicazione tra le cellule nervose senza precedenti. Un po' come quando siamo passati dai sistemi analogici a digitali o dagli schermi a tubo catodico a quelli ultra piatti e full HD» conclude Berdondini. Corticale è la terza startup nata dalla ricerca IIT in sei mesi.


Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti