VENDITE

Nasce PromoRe, la piattaforma web che connette acquirenti e aziende d’arredo

Il servizio, nato per iniziativa di Re/Max Italia, sarà ufficialmente operativo a partire dalla fine di ottobre

di Laura Cavestri

default onloading pic

Il servizio, nato per iniziativa di Re/Max Italia, sarà ufficialmente operativo a partire dalla fine di ottobre


2' di lettura

L’acquisto di una casa, che si tratti di una nuova costruzione o di un immobile già esistente, è sempre e imprescindibilmente collegato a quello di arredi e finiture, con una spesa media ad ambiente che, secondo FederLegno – si pone attorno ai 4.500 euro. Un mercato vastissimo che dà vita a una filiera, quella dell’abitare, caratterizzata da un elevato numero di compratori e di venditori. Proprio per rispondere alle esigenze di questa utenza, Re/Max Italia, gruppo immobiliare in franchising guidato da Dario Castiglia, in collaborazione con il concept store “Presso”, ha dato vita a PromoRE, la prima piattaforma in Europa che collega domanda e offerta interna al cosiddetto “sistema casa”, ovvero gli acquirenti di immobili residenziali e commerciali con l'industria e la distribuzione di arredi, beni e servizi.

«È un dato di fatto che il 100% di chi compra casa faccia dei lavori o acquisti complementi d’arredo – ha commentato Dario Castiglia, ceo & founder di Re/Max Italia e di PromoRE –. Partendo da questo presupposto, il progetto PromoRE nasce dalla volontà di stabilire una relazione durevole con il cliente che va al di là dell’acquisto di un immobile, offrendo a condizioni competitive una grande varietà di prodotti e servizi per gli stili di vita contemporanei e per i mille modi di intendere l’abitare nel nostro tempo».

Loading...

Un’opportunità senza precedenti anche per i brand di arredamento e design, che grazie a PromoRE hanno l’occasione di interfacciarsi con una vasta platea di potenziali clienti fornendo il prodotto giusto nel momento giusto, e quindi trasformando il bisogno latente in domanda consapevole, che viene intercettata nel momento stesso in cui questa si genera. «Il tempismo è un elemento decisivo, anche nel ciclo di vendita – ha spiegato Claudio Garosci, co-founder e managing director di PromoRE –. Con la saturazione di informazioni cui siamo soggetti, per catturare l’attenzione dei prospect e orientare il loro processo di acquisto occorre una nuova modalità di ingaggio. Per questo PromoRE aiuta i negozi, sia fisici sia online, a farsi trovare dai clienti senza alcuna interferenza con l’abituale rete di vendita».

Diverse le aziende italiane già entrate nella piattaforma che sarà ufficialmente operativa a partire dalla fine di ottobre.

Brand connect

Loading...

Newsletter RealEstate+

La newsletter premium dedicata al mondo del mercato immobiliare con inchieste esclusive, notizie, analisi ed approfondimenti

Abbonati