Mobilità elettrica

Nasce Renault Electricity, il nuovo centro industriale elettrico

Il gruppo francesi e le organizzazioni sindacali rappresentative hanno firmato un accordo che sancisce la nascita di Renault ElectriCity, la nuova entità giuridica che riunisce le sedi del Nord della Francia

di Giulia Paganoni

2' di lettura

Nell’ambito del piano strategico Renaulution, il gruppo Renault e le organizzazioni sindacali rappresentative hanno firmato un accordo per il futuro degli stabilimenti della Losanga nella regione dell'Alta Francia.

Questo accordo sancisce la nascita di Renault ElectriCity: l'entità giuridica detenuta al 100% da Renault Sas che riunisce i siti industriali di Douai, Maubeuge e Ruitz, per un totale di circa 5.000 dipendenti.

Loading...

Obiettivo: 400mila unità ogni anno

Lo scopo è di trasformare questi stabilimenti nell'unità di produzione di veicoli elettrici più competitiva e più performante d'Europa, con 400mila auto prodotte ogni anno entro il 2025.

Per sostenere questo ambizioso progetto industriale, il gruppo Renault prevede la creazione di 700 posti di lavoro con contratto a tempo indeterminato tra il 2022 e la fine del 2024, con 350 assunzioni presso lo stabilimento di Maubeuge e 350 assunzioni suddivise tra Douai e Ruitz. Tali assunzioni rientreranno nell'ambito delle iniziative condivise con gli uffici locali di collocamento, Pôle Emploi e tutti gli stakeholder del territorio.

La regione dell'Alta Francia vanta tutte le caratteristiche necessarie per diventare il riferimento europeo a livello di know-how e produzione per tutta la catena di valore dei veicoli elettrici. In collaborazione con i suoi dipartimenti di ricerca e sviluppo, il gruppo francese stabilirà partnership con alcune università per istituire dispositivi di formazione adatti all'evoluzione del mercato automotive e contribuirà ai lavori di ricerca.

Cosa prevede il piano Renaulution

Il nuovo piano Renaulution, illustrato dal numero uno Renault, Luca De Meo, prevede che entro il 2025, Renault lanci 14 nuovi modelli nella sua gamma, di cui sette saranno 100% elettrici e sette saranno posizionati nei segmenti C e D. Tutti i nuovi modelli saranno proposti in versione elettrica o ibrida.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti