hotellerie

Nasce TakeAStay, il bond che aiuta gli alberghi

Sono come dei futures dal valore prefissato che un hotel potrà emettere e un cliente acquistare per una prenotazione successiva. Si assicura subito liquidità alla struttura e flessibilità al cliente.

di Laura Cavestri

default onloading pic
(agefotostock / AGF)

Sono come dei futures dal valore prefissato che un hotel potrà emettere e un cliente acquistare per una prenotazione successiva. Si assicura subito liquidità alla struttura e flessibilità al cliente.


2' di lettura

Uno strumento innovativo e parallelo alle Ota (Online travel agency, i web portali turistici) per aiutare l’hotellerie colpita gravemente dall’emergenza Coronavirus. Si chiama “TakeAStay”, il primo “bond” che i singoli albergatori potranno offrire alla loro clientela per prenotare un soggiorno da effettuare in un secondo momento, per fare un regalo o come pagamento parziale per una prenotazione futura. Un modo duttile per garantire immediata liquidità all’albergo e flessibilità totale all’ospite.

Il meccanismo di questi “futures” – nati da un’idea di Fabrizio Zezza di Hotelnerds by Easyconsulting e Walter Pecoraro, presidente di Federalberghi Lazio – lo spiega direttamente uno dei suoi ideatori.

«L’albergo – sottolinea Zezza – prefissa i valori dei suoi bond, con “tagli” di valore variabili, ad esempio 500 euro, che potrà vendere sul suo sito, oppure condividere attraverso i social network o ancora con invio per email ai clienti più fidelizzati. I bond, che pagabili attraverso PayPal, possono anche essere regalati a terzi e sono una valida alternativa, un'evoluzione dei voucher di cui si parla tanto in questa fase emergenziale. Questo strumento da noi ideato per ora verrà offerto gratuitamente e non contempla commissioni. La duplice valenza di TakeAStay sta nel fatto che con questo strumento – aggiunge ancora Zezza – l’albergatore si riappropria da subito dell’attività commerciale, offrendo un’alternativa di acquisto alle Ota e contemporaneamente genera un effetto “empatico” perché il bond può essere abbinato ad un messaggio promozionale riferito alla destinazione turistica nella quale l’albergo opera, un “bond salva turismo”».

Nei piani di sviluppo del progetto TakeAStay, c’è anche la realizzazione di un portale che conterrà tutte le strutture alberghiere che vorranno lanciare sul mercato i loro futures, che si potranno anche abbinare ai voucher già previsti da Federalberghi.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...