charity

Natalia Vodianova con LuisaViaRoma, maxi-raccolta per bimbi con disabilità

di Silvia Pieraccini


default onloading pic
(Getty Images for LuisaViaRoma an)

1' di lettura

Gli sguardi sono stati tutti per lei, Natalia Vodianova, 36 anni, top model dall’occhio azzurro-ghiaccio, attrice e filantropa russa compagna di Antoine Arnault, figlio del patron del gruppo francese del lusso Lvmh. Natalia è arrivata a Firenze nei giorni del Pitti Uomo per promuovere, con l’aiuto di Andrea Panconesi titolare del negozio reale e virtuale LuisaViaRoma, la Naked Heart Foundation da lei creata nel 2004, subito dopo la tragedia di Beslan, per aiutare i bambini bisognosi.

La tappa fiorentina - con cena vip a Palazzo Corsini cui hanno partecipato Paris Hilton, Remo Ruffini, Nerio Alessandri, James e Leonardo Ferragamo, Ermanno Scervino - è servita a stimolare l’acquisto dei biglietti per l’evento charity annuale Fabulous Fund Fair che la fondazione ha ideato sei anni fa, e che è in programma il 18 febbraio prossimo durante la London Fashion week.
«Comprate i biglietti su Luisaviaroma.com», è stato l’invito di Panconesi e Vodianova, sorridente in tailleur pantalone rosso la mattina per suggellare la partnership, e in abito lungo di velluto nero la sera per ricevere gli ospiti alla cena.

LuisaViaRoma sosterrà la fondazione con una donazione e contribuirà all’organizzazione dell’evento charity di Londra, ispirato alla ’Dolce Vita’ di Fellini, i cui biglietti partono da un prezzo di mille sterline. Per il retailer fiorentino pioniere nell’ecommerce e nella coesistenza negozio reale-negozio virtuale, è una collaborazione di prestigio, ennesima tappa di un’ascesa cominciata nel 2008, quando LuisaViaRoma realizzava 8 milioni di vendite tutte nel negozio di via Roma a Firenze: nel 2017 le vendite sono arrivate a 125 milioni di euro, per il 92% realizzate online.


Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...