Mediterraneo

Naufragio in Libia, 27 corpi di migranti ritrovati su una spiaggia

Recuperati anche tre sopravvissuti. Le ricerche di eventuali superstiti sono ancora in corso

Migranti, Papa Francesco: "Fermiamo questo naufragio di civiltà"

1' di lettura

I corpi di 27 migranti, trasportati dalle onde, sono stati ritrovati su una spiaggia della Libia, dopo che il barcone con il quale stavano cercando di attraversare il Mediterraneo è affondato: lo rende noto una fonte della Mezzaluna Rossa libica, che dichiara che sono anche stati recuperati tre migranti sopravvissuti sulla spiaggia di Al-Alous. a 90 km da Tripoli; sono in corso le ricerche per altri sopravvissuti. I corpi sono stati trovati sabato in tarda serata in due località diverse nella città costiera di Khoms; fra le vittime anche un bambino e due donne.

Negli ultimi mesi si è assistito a un’impennata delle traversate e dei tentativi di traversata del Mar Mediterraneo dalla Libia. L’agenzia delle Nazioni Unite per la migrazione afferma che quest’anno circa 1.500 migranti sono annegati in numerosi incidenti di barche e naufragi lungo la rotta del Mediterraneo centrale. Dall’inizio di dicembre, più di 160 migranti sono annegati in due naufragi separati al largo del Paese nordafricano, ha affermato l’Organizzazione internazionale per le migrazioni.

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti