Tech e gadget

Navigare in acque tranquille

Fra desiderio di libertà e rispetto del distanziamento, la risposta è il viaggio in barca e i nuovi yacht si distinguono per versatilità, sinergie con il settore auto e collectible design. Nella lenta ripresa del mercato, la nautica italiana guarda già al futuro, puntando su una distribuzione degli spazi ancor più attenta alla privacy e sulla personalizzazione estrema. Per dar vita a rifugi confortevoli non solo per le vacanze.

di Bianca Ascenti

default onloading pic
Oasis 40 m di Benetti, in partnership con studio RWD e Bonetti/Kozerski

Fra desiderio di libertà e rispetto del distanziamento, la risposta è il viaggio in barca e i nuovi yacht si distinguono per versatilità, sinergie con il settore auto e collectible design. Nella lenta ripresa del mercato, la nautica italiana guarda già al futuro, puntando su una distribuzione degli spazi ancor più attenta alla privacy e sulla personalizzazione estrema. Per dar vita a rifugi confortevoli non solo per le vacanze.


1' di lettura

Navigare è necessario? Certamente è sicuro, almeno in tempi di pandemia: non a caso, chi ha potuto permetterselo, ha atteso la fine della tempesta virale a bordo di un'imbarcazione, oppure ne ha acquistata o affittata una in vista dell'estate. Questo farebbe pensare a un'impennata nelle vendite, ma le cose non stanno esattamente così, perché la crisi economica innescata dal Covid-19 ha abbassato molte saracinesche del settore e si teme che tante restino giù per sempre. Si salvano, come spesso accade in tempi di recessione, i fornitori di beni di lusso, in questo caso super e megayacht, di cui, fortunatamente, il nostro Paese è produttore leader a livello globale.

Ne è convinto Massimo Perotti, presidente di Sanlorenzo: «Il gap tra i cantieri saldi e quelli traballanti sarà ancora più profondo dopo questa crisi e, purtroppo, non tutti riusciranno a superarla». Nonostante il periodo di lockdown, il cantiere non ha subito cancellazioni, registrando, al contrario, una crescita negli ordini. «Dopo lo stop forzato ci siamo impegnati al massimo, nel rispetto dei più severi protocolli sanitari, al fine di mettere in acqua le tre novità del 2020: il Sanlorenzo SX112, ammiraglia (34 m) della gamma crossover SX,firmata da Piero Lissoni (interni) e Studio Zuccon International Project (esterni); il 44 Alloy e il 62 m Steel (nella foto qui sopra), che mira a ridefinire gli standard nel settore dei superyacht in metallo».

--> continua su How To Spend It

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti