Sport

Nba, All Star Game 2017: trionfa l'Ovest, Anthony Davis Mvp da record

a cura di Datasport

2' di lettura

L'Ovest mette in bacheca l'All Star Game 2017 di Nba travolgendo 192-182 l'Est a New Orleans. Il titolo di Mvp va all'idolo di casa Anthony Davis che sigla 52 punti e diventa il miglior marcatore di sempre nella storia dell'evento abbattendo il record di Wilt Chamberlain che durava dal 1962. I nemici-amici Russell Westbrook e Kevin Durant chiudono rispettivamente con 41 punti e una tripla doppia (21 punti, 10 rimbalzi e 10 asssist).   Nell'All Star Game con il punteggio più alto di sempre (5 punti in più rispetto a quelli registrati nel 2016) il grande protagonista è Anthony Davis. Il fuoriclasse dei New Orleans Pelicans diventa il quinto cestista negli ultimi 25 anni a conquistare il titolo di Mvp nella stessa città in cui gioca anche a livello di franchigia dopo la coppia John Stockton e Karl Malone nel 1993, Shaquille O'Neal nel 2004 e nel 2009 e Kobe Bryant nel 2011. Davis firma così un nuovo record di punti in una singola gara di All Star Game superando di 10 lunghezze quello detenuto dal 1962 da Wilt Chamberlain.    Secondo marcatore del match è Russell Westbrook che, con 41 punti, si rende anche protagonista di un alley oop in collaborazione con Kevin Durant. Tra gli ex compagni di squadra ai Thunder sembra finalmente essere arrivato il disgelo dopo più di metà stagione di tensioni. A cercare di tenere a galla l'Est almeno per tre quarti è il più giovane in campo, Giannis Antetokounmpo che sigla 30 punti. Sono 23, invece, quelli messi a referto da LeBron James che gioca solo 23 minuti ma riesce comunque a superare quota 300 in tutti gli All Star Game fin qui disputati (primo uomo di sempre a riuscirci). Buona prova anche per il compagno dei Cavs, Kyrie Irving con 22 punti e 14 assist.

Loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti