Sport

Nba: Boston non sbaglia gara-1, brutta serata per Philadelphia

a cura di Datasport

1' di lettura

Boston, dopo aver perso anche Jaylen Brown per infortunio oltre ai lungodegenti Irving e Hayward, riesce comunque ad esaltarsi e aggiudicarsi per 117-101 il primo atto della serie contro Philadelphia. La difesa dei padroni di casa regna sull'attacco degli ospiti, che vengono tenuti a 5/26 da tre punti, bloccando l'arma principale dei Sixers che nonostante i sei giorni di riposo sono apparasi lontani parenti di quelli ammirati contro Miami. Al contrario i biancoverdi chiudono con un irreale 17/36 dalla lunga distanza facendo segnare almeno una tripla a tutti i membri della rotazione.  Il migliore di tutti è uno scatenato Terry Rozier da 29 punti, 8 rimbalzi e 6 assist e un eccellente 7/9 da tre punti, sostenuto anche dai 28 di Tatum e dai 26 di un perfetto Al Horford. I Celtics realizzano anche 27 assist di squadra sui 41 canestri totali, di cui 9 arrivati da un solido Marcus Smart. A Philadelphia, sembrata impreparata a una sfida del genere, non basta così la doppia doppia da 31 punti e 13 assist di Embiid e neanche altri quattro giocatori in doppia cifra tra cui i 20 di Redick, i 18 con 7 rimbalzi e 6 assist (ma 7 palle perse) di Simmons e i 12 di Saric. A loro si aggiunge un Marco Belinelli da 11 punti uscente dalla panchina, troppo poco per pensare di superare la squadra di coach Stevens che nel prossimo episodio potrebbe anche recuperare Jaylen Brown dal suo problema muscolare. In ogni caso sarà una serie lunga e molto equilibrata che porterà a grandi battaglie nelle prossime sfide. 

Loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti