Sport

Nba: Curry show contro Boston, Oklahoma fa sette di fila

a cura di Datasport

2' di lettura

Nelle 7 gare della notta Nba vengono rispettati tutti i pronostici. I riflettori sono tutti puntati sulla sfida dell'Oracle Arena tra Golden State e Boston, che vede trionfare a fatica i campioni in carica 109-105 in un'antipasto delle Finals. La gara è divertente e piena di colpi di scena grazie anche alla mostruosa prestazione di Curry che chiude con 49 punti (massimo stagionale) rispondendo ai 37 di un fenomenale Irving che però non basta ai Celtics per evitare la quarta sconfitta nelle ultime sei partite. Gli ospiti hanno anche la doppia doppia di Al Horford (15+13) e i 20 punti di un preciso Jaylen Brown ma davanti alla mareggiata degli Warriors guidata dal due volte Mvp non c'è niente da fare. Nelle altre gare spicca il settimo successo di fila di Oklahoma che sbanca 121-108 anche Detroit, trascinato dalla 15esima tripla doppia stagionale del solito Westbrook (31 punti, 11 rimbalzi e 13 assist). I Thunder si godono anche i 26 punti di Paul George e i 17 di Carmelo Anthony, 21° giocatore nella storia NBA a raggiungere quota 25.000, ma perdono per infortunio Andre Roberson. Per il miglior difensore della squadra la stagione è già finita.  Vittoria in volata per Miami, che recupera 15 punti di svantaggio e supera in casa 95-91 Charlotte, a cui non bastano i 30 punti di Kemba Walker e i 20 con 16 rimbalzo di Howard. Adesso gli Heat sono quarti a Est, non troppo lontani da Cleveland. Successo nel finale anche per Indiana, che resta sotto per quasi tutto il match con Orlando, ma grazie a un Oladipo da 24 punti e a un Stephenson da 21, conquista la terza vittoria di fila in casa chiudendo 114-112. I Magic sprecano un'altra occasione di riscatto arrivando al decimo ko nelle ultime 12 gare, mentre i Pacers restano in sesta piazza ad Est. Perde ancora Atlanta che sprofonda sempre più in fondo alla classifica venendo sommersa in casa 104-129 da Washington. Belinelli chiude con sette punti e quattro assist ma, nonostante l'assenza di Wall, gli ospiti portano a casa una partita sulla carta "facile" ma per la tradizione di questi Wizards molto complicata. Anche Denver soffrendo riesce comunque a piegare 91-89 Dallas grazie soprattutto alla tripla doppia di Jokic (11 punti, 11 assist e 16 rimbalzi). I Nuggets vincono così la terza partita di fila in casa e si prepara ad ospitare Boston. Tutto facile invece per Minnesota che, guidata dai 21 punti del rientrante Butler, travolge 111-97 Brooklyn. i T'wolves chiudono con ben sei giocatori in doppia cifra, dove risaltano i 21 punti di Wiggins e i 16 con 19 rimbazli di Karl-Anthony Towns.

Loading...

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti