Sport

NBA, finale playoff: Golden State vince gara-1, ai Cavs non basta LeBron

a cura di Datasport

1' di lettura

Ancora una volta Golden State contro Cleveland, ancora una volta i fenomenali Warriors guidati da Steph Curry contro i Cavaliers di sua Maestà LeBron James, capace di trascinare una squadra che quest'anno non era stata scintillante nella regular season. Il Prescelto è in grande spolvero, e lo dimostra anche all'Oracle Arena, in una gara-1 che per lui ha un sapore amaro come il fiele: Cleveland lotta, trascinata dal suo leader, ma perde 124-114 all'overtime dopo una gara decisamente combattuta. I Cavs avevano chiuso sul +1 al termine del primo quarto, venendo ripresi a metà match e finendo sotto di 6 al termine del terzo periodo, salvo poi pareggiare e cedere nel tempo supplementare: 17-7 il parziale, che ha deciso la sfida e regalato la vittoria in gara-1 ai Warriors. E il deluso di giornata non può che essere proprio LeBron James: il Prescelto è stato semplicemente strepitoso, stampando uno score di 51 punti in 48 minuti che, con un supporto adeguato da parte della squadra, poteva valere la vittoria. Non è successo, anche perchè, a parte Love (21 pti), il resto della squadra non ha supportato adeguatamente LeBron, che così è andato ko contro gli avversari di sempre. Golden State è stata infatti trascinata dalle sue tre stelle: Curry ha messo insieme 29 punti, Durant 26, Thompson 24, il tutto misto ai 13 punti e 11 rimbalzi di Draymond Green. Una grande prova dei Warriors, che ora proveranno a vincere anche gara-2: appuntamento alle 2.30 nella notte tra domenica e lunedì.

Loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti