Sport

NBA: un Harden da favola condanna Cleveland, quarto ko di fila per Oklahoma

a cura di Datasport

2' di lettura

Grandi emozioni e tanti colpi di scena nella notte NBA. Houston colleziona la sua quarta vittoria consecutiva superando in casa i Cleveland 117-113 grazie alla fenomenale prova di Harden. Oklahoma cade per la quarta volta di fila contro Denver che nel finale trionfa 102-94. Si interrompe a Sacramento la striscia positiva di Philadelphia che cede 109-108. Washington si prende la rivincita su Los Angeles mentre Toronto batte in casa New Orleans   Grande spettacolo come sempre in NBA con cinque gare giocate nella notte. Al Toyota Center di Houston arrivano i Cleveland che vengono schiacciati 117-113 dalla seconda tripla doppia stagionale (la 33° in carriera) di uno straordinario James Harden che chiude con 35 punti, 13 assist e 11 rimbalzi. Non basta ai Cavs la solita grande partita di LeBron James, autore di 33 punti e 7 assist. I texani trascinati anche dalla super serata dello svizzero Clint Capela che mette a segno 19 punti, 13 rimbalzi e 4 stoppate, conquistano la loro quarta vittoria consecutiva mentre per i vice-campioni arriva la sesta sconfitta nelle ultime otto, un campanello d'allarme molto preoccupante. Non se la passa meglio Oklahoma che cade 102-94 anche a Denver allungando la striscia negativa arrivata a quattro sconfitte. Decisivo il quarto quarto vinto 27-19 dai padroni di casa grazie all'eccellente contributo del miglior marcatore di serata. Emmanuel Mudiay infatti dalla panchina realizza 21 punti, 7 rimbalzi e 5 assist con un 4/4 da tre che sommati ai canestri di altri cinque giocatori dei Nuggets andati in doppia cifra condannano i Thunder. Difficoltà evidenti in attacco per Westbrook e compagni che non riescono ancora a trovare un giusto equilibrio. Seconda vittoria di fila invece per Sacramento che interrompe la striscia di sei successi consecutivi di Philadelphia che si arrende 109-108 sulla sirena con il tiro di De'Aron Fox che ribalta la sfida a favore dei padroni di casa. Non sono bastati agli ospiti i 22 punti e 15 rimbalzi di Embiid e i canestri di un quintetto andato tutto in doppia cifra. Il miglior realizzatore è stato il vecchio Zach Randolph con 20 punti e 7 rimbalzi. Gli Washington dopo la pesante sconfitta contro Dallas si riscattano vincendo in casa 111-95 contro i Lakers. In casa gialloviola continuano i problemi al tiro del giovane Lonzo Ball che sfiora la tripla doppia ma chiude con bassissime percentuali al tiro. Vince anche Toronto che con un fenomenale DeMar DeRozan, autore di 33 punti e 8 assist, batte 122-118 i Pelicans.

Loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti