Sport

Nba: James mostruoso, il miglior Belinelli fa sognare Philadelphia

a cura di Datasport

2' di lettura

Grande spettacolo nelle 8 partite della notte Nba, dove brilla l'ennesima super prestazione di LeBron James che trova la 16°tripla doppia in stagione da 40 punti, 12 rimbalzi e 10 assist, guidando Cleveland al successo 124-117 su Milwaukee. L'altra buona notizia per i Cavs è il recupero di Kevin Love, autore di 18 punti in 25 minuti. Non bastano invece agli ospiti i 37 punti di uno scatenato Antetokounmpo per evitare una sconfitta (la quarta nelle ultime cinque trasferte) che condanna i Bucks all'ottavo posto. Vince anche Philadelphia che grazie ai 25 punti con 19 rimbalzi di Embiid e alla 9°tripla doppia stagionale di Ben Simmons, ma soprattutto al miglior Belinelli che chiude a quota 21, piega 108-94 Charlotte. I giovani Sixers hanno messo nel mirino il quarto posto a Est, distante adesso soltanto una partita. Chi invece non crede più alla post-season è Charlotte, arrivata all’ottava sconfitta nelle ultime dieci nonostante i 24 del solito Kemba Walker. Nelle altre gare spicca la rinascita di San Antonio che supera in casa 89-75 anche Golden State, rilanciando le proprie ambizioni playoff. I campioni in carica presentano un quintetto molto rimaneggiato, privo di Curry, Durant e Thompson e dopo pochi minuti anche senza Green. Con anche lui fuori dai giochi la strada per gli Spurs, guidati da un Aldridge da 33 punti e 12 rimbalzi, è stata tutto in discesa verso il quarto successo di fila. Una delle partite più pazze della stagione è stata sicuramente quella tra Miami e Denver che hanno segnato talmente tanto da far saltare i computer che rilevano le statistiche. Alla fine hanno vinto 149-141 dopo due overtime i padroni di casa ai 61 punti della coppia Johnson-Olynyk, agli ospiti non sono bastati i 34 di Nikola Jokic. I Nuggets con questa sanguinosa sconfitta perdono ancora terreno nella corsa ai playoff, dove restano al 9°posto a Ovest. Vince a fatica in rimonta anche Indiana che batte 110-100 dei Lakers, privi di obiettivi classifica, consolidando la 4°piazza a Est. Nella corsa al ribasso, perdono sia Chicago che Memphis nelle trasferte a New York contro i Knicks (110-92) e Brooklyn (118-115). Ritorna al successo lontano da casa ma inutile per l'ormai compromesso obiettivo playoff Detroit, che regola 90-106 Sacramento grazie ai 26 punti di Griffin. 

Loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti