Sport

Nba: Minnesota torna ai playoff, Philadelphia chiude terza

a cura di Datasport

3' di lettura

Grande spettacolo e tantissime emozioni nell'ultima notte di regular season che ha composto la griglia dei playoff, pronti a partire già sabato. Nella gara più importante della serata Minnesota supera ai supplemmentari 112-106 Denver, ritornado ai playoff dopo 14 anni di assenza. La maledizione è stata spezzata grazie ai 31 punti di Butler (miglior marcatore) e alla doppia doppia d'ordinanza di Karl-Anthony Towns (26+14) oltre che dai 18 di Wiggins. Adesso arriva il più difficile perchè i T'wolves chiudono lo stesso ottavi a Ovest e sfideranno gli Houston Rockets (squadra del miglior record Nba) nel primo turno di playoff, comunque meglio di restare a casa a guardarli. Come farà Denver che, nonostante un eccellente Nikola Jokic da 35 punti e 10 rimbalzi, non riesce a vincere la 7°partita di fila e deve rimandare ancora una volta l'accesso ai playoff, che in Colorado mancano da 5 anni. A Est invece Philadelphia vince la 16°gara consecutiva travolgendo 130-95 Milwaukee conquistando così il 3°posto. La partita è senza storia da subito con i padroni di casa che toccano anche il +40 già nel corso del secondo quarto poi mantenuto fino alla fine. Belinelli chiude con 13 punti ma a prendersi la scena è il rookie Fultz, autore della tripla doppia più giovane di sempre (13-10-10) a 19 anni e 317 giorni che ha superato quella di Lonzo Ball di inizio stagione. Adesso i Sixers affronteranno ai playoff Miami, che ha piegato 116-109 dopo l'over time Toronto. Gli Heat si sono guadagnati così il 6°posto ma un primo turno molto difficile contro la squadra più calda del momento. Nella gara Ellington registra il suo massimo in carriera a quota 32 punti mentre i canadesi terminano la stagione fermandosi a 59 successi, una piccola delusione in una grande annata che fa sognare in vista dei playoff. L'avversario dei Raptors al primo turno sarà Washington, che perde 101-92 anche contro Orlando (quinta sconfitta nelle ultime sei partite) chiudendo la stagione nel peggiore dei modi.  Nella battaglia a Ovest arriva terzo Portland che regola 102-93 Utah nell'ultimo decisivo scontro diretto. La gara è subito in discesa per i padroni di casa che guidati dai 36 punti con 10 assist del solito Lillard condannano addirittura alla 5°piazza i Jazz, superati anche da Oklahoma. I Thunder infatti vincendo a fatica 137-123 contro Memphis conquistano il 4°posto e il fattore campo al primo turno proprio contro Utah. Westbrook chiude la sua regular season con l'ennesima impresa replicando la tripla doppia di media dell'anno scorso grazie ai 20 rimbalzi (massimo in carriera) con 19 assist e soli 6 punti. Ci pensa uno scatenato Paul George a mettere a segno 40 punti, a cui si aggiungono i 24 di Adams. Pesante sconfitta per gli Spurs che perdono l'ottava partita di fila in trasferta contro New Orleans, chiudendo la stagione con un deludente record esterno di 17-24 e un 7°posto che li obbligherà a vedersela al primo turno con i campioni in carica di Golden State. I Pelicans, trascinati dalle doppie doppie di Rondo (19 punti e 14 assist) e Davis (22+15 rimbalzi) conquista la sesta posizione e la sfida contro Portland. Questo il quadro completo dei playoff: EASTERN CONFERENCE 1. TORONTO RAPTORS vs. 8. WASHINGTON WIZARDS 2. BOSTON CELTICS vs. 7. MILWAUKEE BUCKS 3. PHILADELPHIA 76ERS vs. 6. MIAMI HEAT 4. CLEVELAND CAVALIERS vs. 5. INDIANA PACERS WESTERN CONFERENCE 1. HOUSTON ROCKETS vs. 8. MINNESOTA TIMBERWOLVES 2. GOLDEN STATE WARRIORS vs. 7. SAN ANTONIO SPURS 3. PORTLAND TRAIL BLAZERS vs. 6. NEW ORLEANS PELICANS 4. OKLAHOMA CITY THUNDER vs. 5. UTAH JAZZ

Loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti