Sport

NBA, playoff: Houston batte Golden State e va sul 3-2 nella finale della Western Conference

a cura di Datasport

2' di lettura

Rimonta completata, e dopo una partita ad altissimo livello: la serie tra gli Houston Rockets di Mike D'Antoni e i Golden State Warriors sta regalando spettacolo ed emozioni, e non va mai data per chiusa. Qualche giorno fa i Warriors si erano portati sul 2-1, stanotte invece si è completato il ribaltone che ha portato Houston sul 3-2 e con la prima chance per chiudere la serie in vista. La finale della Western Conference viene vissuta sul filo del rasoio, e stavolta vede prevalere Houston grazie alla caparbia rimonta nell'ultimo quarto: i Rockets erano partiti meglio, si sono fatti raggiungere e superare nella parte centrale del match e sono poi tornati nuovamente davanti grazie a un ultimo quarto solido (27-22 Houston), chiudendo la sfida con la vittoria e col punteggio finale di 98-94.   Decisivi per gli Houston Rockets, che hanno messo a referto solo sette giocatori, i 24 punti di Gordon, ma anche le grandi prestazioni degli altri big della squadra: Chris Paul ha chiuso a quota 20, Harden a 19, mentre Capela ha dato il consueto apporto di sostanza con 12 punti e 14 rimbalzi. Buono anche l'apporto dalla panchina, cosa che invece è mancata a una Golden State capace di segnare 86 punti con quattro giocatori, ma solo 8 coi subentranti: strepitosa la prova di Durant, che ha chiuso a quota 29 punti realizzati, venendo ben supportato da Thompson (23) e Curry (22). Ottimo anche Green con 12 punti e 15 rimbalzi, ma non è bastato: vince Houston, che in gara-6 potrà chiudere la finale della Western Conference. Nella notte, invece, tornano in campo i Cleveland Cavaliers e i Boston Celtics: in programma gara-6 alle 2.30 italiane, si parte dal 3-2 per Boston, che potrebbe approdare nella finalissima con una vittoria

Loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti