Tar Roma

Nei concorsi a cattedra serve il voto minimo

di Pietro Alessio Palumbo

Secondo i giudici amministratvi fissare una soglia minima applicabile su base nazionale a tutti i candidati del concorso per docenti della scuola è pienamente legittimo perché garantisce la par condicio tra i partecipanti

(Imagoeconomica)

1' di lettura

Fissare una soglia minima applicabile su base nazionale a tutti i candidati del concorso per docenti della scuola è pienamente legittimo perché garantisce la par condicio tra i partecipanti e nel contempo assicura che il livello di preparazione degli insegnanti sia alto. E non si pone affatto in contrasto con l’esigenza di “assorbire” il precariato storico; anzi evita che se ne formi di nuovo. Lo ha chiarito, con la sentenza 10358/2021, il Tar Roma.

La pronuncia

Nel caso di procedure selettive per insegnanti - ...

Brand connect

Loading...

Newsletter Scuola+

La newsletter premium dedicata al mondo della scuola con approfondimenti normativi, analisi e guide operative

Abbonati