fase 3

Scuola, nei parchi o con classi all’aperto: cresce la voglia di didattica alternativa

All'Altipiano di Trieste, le nove sezioni dell'infanzia che quest'anno avevano iniziato un progetto di scuola green, con balle di fieno al posto di scivoli e altalene, sono pronte a tornare nel bosco quanto prima. A Torino i cortili di 45 asili nido saranno aperti da metà giugno al 31 luglio per accogliere piccoli gruppi di bambini da 0 a 3 anni iscritti per l'anno in corso.

di Andrea Gagliardi

Turni, distanze, mascherine: le regole per tornare a scuola a settembre

All'Altipiano di Trieste, le nove sezioni dell'infanzia che quest'anno avevano iniziato un progetto di scuola green, con balle di fieno al posto di scivoli e altalene, sono pronte a tornare nel bosco quanto prima. A Torino i cortili di 45 asili nido saranno aperti da metà giugno al 31 luglio per accogliere piccoli gruppi di bambini da 0 a 3 anni iscritti per l'anno in corso.


2' di lettura

A Bergeggi (Savona) gli studenti si salutano in piazza, dove nei prossimi giorni sarà allestita una classe all'aperto, con le distanze di sicurezza garantite. A Napoli i bambini dell'istituto elementare Casanova si sono rincontrati l’ultimo giorno di scuola, dopo mesi passati a distanza. L'appuntamento non era nelle loro classi, ma a un sit-in per chiedere “meno wi-fi e più maestre”. A Torino i cortili di 45 asili nido saranno aperti da metà giugno al 31 luglio per accogliere piccoli gruppi di bambini da 0 a 3 anni iscritti per l'anno in corso.

In Veneto le “professionali” tornano in classe

L’emergenza coronavirus, con la chiusura degli edifici scolastici e didattica a distanza, ha fatto crescere la voglia di tornare a scuola e proseguire una didattica alternativa. A Trieste l'Istituto comprensivo Altipiano dove le aule sono giardini e le lezioni si tengono a stretto contatto con la natura. A Prato ha suscitato dibattito l’iniziativa della maestra d’asilo Francesca Sivieri, che dal 25 maggio ha riunito i suoi bambini in un parco per leggere loro delle favole. Le classi terze e quarte delle scuole professionali del Veneto rientrano in classe per un'intera settimana per preparare al meglio gli esami di qualifica e l'esame per il diploma. Gli studenti potranno beneficiare, prima del 30 giugno, termine dell'attività formativa, di una settimana di ripasso e approfondimento in vista dell'esame.

L’incognita plexiglas
Da Nord a Sud gli ultimi scampoli di scuola, quest'anno vissuti a distanza, si trascorrono già con gli occhi puntati a settembre, quando si spera che le aule potranno di nuovo accogliere gli studenti. Il ministro dell'Istruzione, Lucia Azzolina, assicura che il lavoro su questo fronte prosegue: «Ora definiamo le linee guida per settembre, per portare gli studenti a scuola in presenza e in sicurezza». Con un piano che non esclude però addirittura un distanziamento con divisori in plexiglass. Anche per il viceministro Anna Ascani è ora di tornare in classe: «Rimane la consapevolezza - spiega - che a settembre non si può ricominciare con la Didattica a distanza. Perché la scuola è un'altra cosa». E se tra i banchi bisognerà indossare le mascherine non è questo il momento per stabilirlo: «Si potrà decidere, credo, più a ridosso del nuovo anno scolastico, anche alla luce dell'andamento dell'epidemia». L'auspicio del presidente dell'Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, è che si possa tornare tra i banchi e senza plexiglas: «Se fosse possibile evitarlo sarebbe meglio», ha precisato.

Il progetto scuola green a Trieste

Intanto la voglia di tornare in classe, nonostante l'estate alle porte, continua a farsi sentire tra gli studenti. All'Altipiano di Trieste, le nove sezioni dell'infanzia che quest'anno avevano iniziato un progetto di scuola green, con balle di fieno al posto di scivoli e altalene, sono pronte a tornare nel bosco quanto prima. Ugualmente a Genova, dove in attesa di un ritorno tra i banchi, il Contubernio D'Albertis organizza una festa all'aperto in sicurezza per salutare gli alunni di quinta primaria che il prossimo anno saranno seduti su altri banchi. Con la speranza che non siano a distanza.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti