tendenze

Nel beauty è febbre anni 70: dagli occhi ai capelli, guida allo stile vintage

Ombretti Poolside blue, ciglia maxi alla Twiggy, ricci effetto wild o morbide onde come Farrah Fawcett: la bellezza contemporanea si ispira ai Seventies

di Monica Melotti

Twiggy

3' di lettura

È il musical “Hair”, datato 1967, che preannuncia l’arrivo degli anni 70, una decade importante che infrangerà diversi tabù. E saranno proprio i capelli a testimoniare la voglia di libertà di quella generazione in cerca di cambiamenti e di affermazione. Ora quegli anni ritornato nel hair styling e nel make up: capelli con onde vaporose alla Farrah Fawcett, eye liner stile cat eye alla Ursula Andress, sopracciglia marcate alla Margaux Hemingway, ciglia nere, lunghe e folte alla Twiggy, labbra glossate alla Grace Jones.

Un altro concetto chiave dell’epoca è stato l’inclusività: Rihanna lo ha ripreso con il nuovo brand Fenty Beauty, ma a lanciarlo è stato Charles Revson, patron di Revlon, con la creazione di una gamma di 34 tonalità di rossetto, vivaci e brillanti. La fitoterapia è agli esordi, negli anni 70 è la Francia la patria delle coltivazioni naturali e vengono introdotti sul mercato alcuni prodotti green; adesso la tendenza è sempre più consolidata verso la cosmesi biologica. Si iniziano a capire gli effetti nocivi del sole, dopo anni di abbronzatura selvaggia, ed Estée Lauder lancia la crema Re-Nutriv con una leggera protezione solare. Ora la maggior parte delle creme e dei fondotinta contiene un spf nella texture.

Loading...

Nasce anche la cura maniacale verso il proprio corpo, le cure riservate al viso, collo e decolleté devono essere estese anche al resto del corpo. I giornali pullulano di articoli sulle diete ed esercizi fisici per aver un corpo snello ma atletico: e mai come ora il culto del corpo ha un ruolo centrale, tanto che molti personaggi dello sport sono amati sia per le loro capacità atletiche sia per il loro aspetto fisico.

Make up all'insegna del colore
Gli occhi si accendono di un delizioso punto di blu. La nuova tonalità si chiama Poolside Blue, una particolare sfumatura di blu che ricorda la tendenza trucco in voga a Miami Beach negli anni '60 e '70. L'effetto è simile a quello di una spruzzata d’acqua colorata dove l’azzurro rétro decisamente brillante esalta lo sguardo. Il Poolside Blue è molto amato dalle celebs, make up artist e beauty blogger che postano su Instagram le loro foto con questo trucco vintage. Anche l’eyeliner segue questo filone audace, in colori sgargianti e perlati, ma resiste anche il nero perfetto per creare un perfetto cat eye, molto allungato verso l’esterno.

Il mascara ricopre sempre un ruolo centrale, le ciglia sono folte, spesse e lunghe: per ottenerle si ricorre al lash primer, da applicare prima del mascara che offre una superficie maggiore sulla quale stendere il prodotto. Le labbra seguono due tendenze: sheer, dall’effetto bagnato, in nuance nude leggermente rosato (come quello amato dalle Charlie’s Angels), oppure molto appariscenti, ultra lucide e piene, come la modella Grace Jones, “figlia” dello Studio54 che con il suo make up ha influenzato lo stile disco music.

Beauty, è l’ora del gran ritorno degli anni Settanta

Beauty, è l’ora del gran ritorno degli anni Settanta

Photogallery16 foto

Visualizza

Hairdo in movimento
I capelli diventano vaporosi e morbidi, alla Farrah Fawcett. Una pettinatura che rende subito protagoniste, visto il volume: per questo bisogna avere una gran manualità e saper usare adeguatamente la spazzola, oppure andare spesso dal parrucchiere. In nostro aiuto arrivano le piastre, come l’ultima lanciata da ghd, Oracle, che permette di creare ricci e onde a lunga durata con una sola passata.

Capelli ricci dall’effetto wild? La soluzione è Micro Wand di Cloud Nine, un arricciacapelli dal fusto più sottile per ricreare ricci dall’effetto naturale. Un altro ritorno è la fascia nei capelli per vivacizzare chiome ultra-liscie, stile Françoise Hardy e Jane Birkin: è un’eredità dello stile hippie, interpretato con una semplice headband, laccetti in cuoio, oppure con un foulard a stampa geometrica o in tinta unita da annodare attorno al capo, che fa subito contemporary chic.
Il biondo si conferma uno dei colori più gettonati. Negli anni 70 era declinato in diverse nuance, vedi le chiome di Brigitte Bardot e Sylvie Vartan. Ora il biondo più trendy e l’Icy White, un biondo platino che ha già conquistato diverse celebs, tra cui Cara Delenvigne, Karlie Kloss, Rita Ora e Dua Lipa. In cosa consiste? È un biondo freddo, quasi glaciale, come dice la parola stessa, con riflessi metallici, che però dona molta luminosità al volto ed è adatto sia a capelli lunghi sia corti.

Riproduzione riservata ©

Consigli24: idee per lo shopping

Scopri tutte le offerte

Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link, Il Sole 24 Ore riceve una commissione ma per l’utente non c’è alcuna variazione del prezzo finale e tutti i link all’acquisto sono accuratamente vagliati e rimandano a piattaforme sicure di acquisto online

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti