allo studio

Nel decreto Sostegno un miliardo per il reddito di cittadinanza

Interventi calibrati sui danni economici effettivamente subiti, per compensare le perdite delle attività economiche, prendendo come riferimento un’intera annualità e non singole mensilità

di N.Co.

Fisco: In Italia gli immobili piu' tassati

2' di lettura

Nel decreto Sostegno dovrebbe essere rifinanziato con un miliardo di euro il reddito di cittadinanza e prorogato il Reddito di emergenza. L’indiscrezione arriva dopo che il tema è stato al centro dell’incontro tra il ministro del Lavoro Andrea Orlando e il ministro dell’Economia Daniele Franco. Il decreto dovrebbe contenere aiuti per circa nove miliardi e mezzo.

Agirà sui danni subiti

Fonti del Mise hanno inoltre reso noto che il decreto Sostegno prevederà interventi calibrati sui danni economici effettivamente subiti, per compensare le perdite subite dalle attività economiche, prendendo come riferimento un’intera annualità e non singole mensilità. Le fonti chiariscono anche che le interpretazioni, come quella dei due mesi 2020 per il calcolo dei danni, sono «fuorvianti e prive di fondamento». Conferma arriva dal sottosegretario Claudio Durigon, contattato telefonicamente: saranno «anno su anno» e non dunque confrontando due bimestri (gennaio-febbraio 2019 con gennaio-febbraio 2021) come indicato nella peima bozza del decreto. Il calcolo su base annua sarebbe in grado di appiattire gli sbalzi che nel 2020 avevano penalizzato alcune particolari categorie. «Se continuano i lockdown dobbiamo mettere mano ad altre iniziative. Io dico sì ad ulteriori scostamenti se dovessero servire», ha dichiarato il sottosegretario Durigon.

Loading...

Cartelle: sospesi fino al 30 aprile i termini di pagamento

La bozza del decreto prevede che ripartano le notifiche delle cartelle fiscali, ma che ci sia una sospensione dei termini di pagamento fino al 30 aprile. Il 30 aprile è la data in cui secondo le attuali disposizioni normative dovrebbe chiudersi lo stato d'emergenza. È anche previsto che fino al 30 aprile siano sospesi i pignoramenti di stipendi e pensioni. Novità anche per le rate di rottamazione e saldo e stralcio del 1° marzo, che uno dei cosiddetti comunicato legge ha fermato. È previsto che si possa pagare fino al 31 luglio per le rate in scadenza nel 2020. Per quelle in scadenza nel 2021 (con termini al 28 febbraio, 31 marzo, 31 maggio e 31 luglio) si potrà attendere per il pagamento fino al 30 settembre.

Il polo dei vaccini

Nel decreto Sostegni, aveva precisato nei giorni scorsi Durigon a “Radio Radio”, si lavora per «un polo sinergico per vaccini in Italia», aggiungendo che sul tema è al lavoro il ministro allo Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti. La bozza del decreto prevede, inoltre, due miliardi per i vaccini, compreso il trasporto e la somministrazione, e terapie anti-Covid.

Proroga del blocco dei licenziamenti

Nel decreto poi si parla della proroga del blocco dei licenziamenti fino a fine giugno e della proroga della Cig Covid per tutto il 2021. Sospensione dell'invio di nuove cartelle per altri due mesi fino a fine aprile.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti