ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùNon solo auto

Nel futuro del gruppo Vw e-car e servizi di mobilità

Il colosso tedesco disegna la propria roadmap di evoluzione puntando su tecnologie e soluzioni software di frontiera, senza dimenticare lo sviluppo di modelli innovativi di tutti i brand

di Massimo Mambretti

la concept Vison 7S che prefigura le future Škoda

3' di lettura

La rivoluzione della catena di comando che a settembre ha portato Oliver Blume,ex numero uno di di Porsche (ormai quotata in borsa), al vertice del gruppo Volkswagen al posto di Herbert Diess non ha mutato la strategia dell’e-mobility del gigante tedesco fino al 2026. Un piano a cui sono dedicati investimenti per 159 miliardi di euro e al cui supporto, proprio poco prima dell’uscita di scena di Diess, è arrivata anche l’acquisizione di Europcar.

Il player del settore di ogni tipo di noleggio entra in casa Volkswagen per dare maggiori sbocchi ai modelli elettrici e a guida autonoma di ogni brand del gruppo, che saranno sempre più numerosi a partire dalla seconda metà di questo decennio. Ovvero, quando arriveranno i frutti dell’investimento del piano New Auto, compresa la gigafactory di Salzgitter dove si produrranno le batterie agli ioni di litio a cella unificata e alle tecnologie sviluppate da Cariad che, però, sinora marciano a rilento tanto da ritardare il lancio di importanti modelli. In questo quadro potrebbe anche spuntare, però, un’accelerazione per i carburanti sintetici nei quali Blume crede molto, per rendere neutrali in termini di emissioni di CO2 i motori tradizionali.

Loading...

A prescindere da ciò, l’obiettivo di attestare la produzione di vetture elettriche al 25 per cento di quella totale a partire dal 2026 è sostenuto dallo sviluppo di una nuova architettura per i modelli elettrici: la Ssp (scalable systems platform) che sostituirà tutte quelle utilizzate sino a quell’epoca. Intanto, però, l’e-mobility del gruppo Vw procede con modelli che si inseriscono in ogni settore. Nella famiglia elettrica Id del brand capogruppo è arrivato l’Id.Buzz, interpretazione in chiave 21esimo secolo del mitico Bull che estende il raggio d’azione del marchio nei settori dei minivan e dei veicoli commerciali leggeri, nei quali è sempre stato tra i protagonisti assoluti. L’Id.Buzz è già protagonista anche degli sviluppi dell’acquisizione di Europcar, in quanto alcuni esemplari a guida totalmente automatizzata stanno effettuando dei test ad Amburgo e a Monaco, che dovrebbero essere tra le prime città in cui saranno disponibili i servizi di mobilità Europcar by Volkswagen.

Sull’architettura Meb utilizzata dalla gamma Id si baserà anche un’altra Volkswagen elettrica, cioè la berlina Aero che sarà venduta nella seconda metà del 2023 a partire dalla Cina. In pratica, è la futura Passat in formato Bev e promette un’autonomia di 700 chilometri.

La stessa percorrenza è annunciata anche per l’Audi A6 Avant e-tron basata, invece, sulla piattaforma Ppe, come l’omonima berlina svelata lo scorso anno. La station wagon elettrica diventerà un modello di serie nel 2023.

Il van Vw Id Buzz

Questa Avant ha un una linea molto aerodinamica, ma grazie alla versatilità offerta dall’architettura Ppe, alla lunghezza di 4,96 metri e alla larghezza di 1,96 metri offre la funzionalità che ci si attende da una famigliare di grossa taglia. All’A6 Avant e-tron si affiancherò il suv Q6 e-tron, offerto anch’esso in versioni mono e bimotore a trazione integrale elettrificata e con tecnologie avanzate. Fra queste c’è la tensione a 800 V della batteria da 100 kWh, che consente la ricarica dal 5 all’80% in meno di 25 minuti da impianti da 270 kW.

Anche Škoda aumenta l’offerta di modelli elettrici con la versione Coupé del suv compatto Enyaq iV, lanciata prima dell’estate e immagina nuovi modelli a ioni di litio tecnologie e layout degli interni con il concept Vision 7S che fa intravedere il futuro linguaggio stilistico della casa boema.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti