ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùBorsa ed energia

Nel (idrogeno) corre a Oslo dopo commessa elettrolizzatore da cliente europeo

La commessa ha un valore contrattuale di circa 3 milioni di euro e l’impianto sarà consegnato nel 2022, con la prima produzione di idrogeno nel 2023

di Giuliana Licini

(peterschreiber.media - stock.adobe.com)

2' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - La norvegese Nel spicca sui mercati borsistici europei alla riapertura post-natalizia, con un guadagno arrivato a circa cinque punti, il maggiore dell’indice Stoxx Europe 600. A far convergere gli acquisiti sulla società attiva nel settore dell’idrogeno è l’annuncio di una commessa da un cliente europeo, di cui non viene divulgato il nome, per un sistema di elettrolizzatore alcalino. La commessa ha un valore contrattuale di circa 3 milioni di euro e l’impianto sarà consegnato nel 2022, con la prima produzione di idrogeno nel 2023. Il nuovo contratto giunge dopo quello per 6 milioni di dollari, annunciato venerdì, per la fornitura di carburante a varie stazioni di rifornimento di idrogeno H2Stations negli Usa, che saranno fabbricate ed installate tra il 2022 e il 2023.

Nel è una società “globale dedicata all’idrogeno”, attiva nell’intera catena delle soluzioni per produrre, immagazzinare e distribuire idrogeno da energia rinnovabile. Le sue radici risalgono al 1927, quando è stato installato il primo, piccolo elettrolizzatore a Norsk Hydro, Notodden, in Norvegia. Nel è quotata alla Borsa di Oslo dal 2014, anno in cui ha anche deciso di dedicarsi al 100% alla produzione di idrogeno. Come annunciato in ottobre, la società ha chiuso il terzo trimestre del 2021 con un fatturato record di 229,3 milioni di corone norvegesi, in crescita del 55% sullo stesso periodo del 2020 e con un Ebitda negativo per 113 milioni (da -42,1 milioni) che riflette in particolare i maggiori costi del nuovo impianto di Heroeya. Il portafoglio ordini era pari a 1,01 miliardi (+8%) di corone, con pipeline potenziale di oltre 6 miliardi di dollari.

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti