ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùHotellerie

Nella fascia super lusso Shedir pronta a crescere nei luoghi cult del paese

La catena nata nel 2021 si arricchisce dell’esclusivo Palazzo Vilòn annesso all’hotel Vilòn Roma mentre a maggio arriverà la quinta struttura Palazzo Roma sempre nella capitale

di Lucilla Incorvati

2' di lettura

Shadir Collection è una giovane catena alberghiera nata alla fine del 2021 ma i suoi progetti sono ambiziosi. Vuole crescere nel segmento lusso che già presiede con quattro strutture uniche, tre nella capitale e una a Capri. A dirigerla è arrivato Claudio Ceccherelli, da 50 anni nel mondo dell’hotellerie di alta gamma, nominato a fine anno dall'Ehma (European Hotel Manager Association) come l’ hotel manager dell’anno. Ecco cosa ha raccontato al Sole24Ore.

In arrivo Palazzo Vilòn

Ceccherelli è entusiasta dell’ultima chicca che si andrà ad aggiungere alla collezione di lusso Shedir. «È un gioiellino all’interno di Palazzo Borghese che arricchirà la proposta già esclusiva del Vilòn Roma. L’abbiamo chiamato Palazzo Vilòn e contiamo di aprirlo tra fine aprile inizio maggio». Altro non è che un’ala esclusiva dello storico palazzo composta da un gruppo di preziose suite con spa e altre spazi comuni che si affacciano su un cortile esclusivo per il suo valore unico e architettonico. «Incarna perfettamente il senso della collezione che è anche la sfida che ho raccolto nel rientrare in Italia nel 2021 - aggiunge Ceccherelli - vale a dire offrire proposte di lusso differenziate, pur nella stessa destinazione. La nostra filosofia vuole esprimere un'ospitalità nuova di “casa lontano da casa” fondendo i confini tra accoglienza, intimità e autenticità, soddisfacendo gusti disparati con boutique hotel dallo stile diverso il cui tratto comune è l’esclusività».

Loading...

Una costellazione di hotel

Dall’altra parte il nome Shedir deriva dalla Costellazione di Cassiopea in ebraico ogni albergo della costellazione rappresenta una stella che risplende nel cielo. Attualmente gli hotel sono quattro: a Roma con Hotel Vilòn Roma, Maalot e Umiltà 36 mentre a Capri con il Capri Tiberio Palace da dove ha preso l’avvio la collezione (54 camere diverse) per iniziativa di Eduardo Safdie, socio nella gestione dei J.K. Palace con la famiglia Kafri.

Palazzo Roma, il quinto gioiello

«Stiamo lavorando al nostro quinto gioiello - sottolinea ancora Ceccherelli - Palazzo Roma, che aprirà a maggio la cui ristrutturazione ha previsto un investimento di 15 milioni di euro. Ancora una volta all’insegna della particolarità e della distintività. Chi arriverà vivrà l’esperienza di essere a Palazzo». La struttura, un immobile settecentesco tutto affrescato di proprietà di Coima, avrà 39 tra camere e suite ed è stato realizzato dall'architetto Panepinto. «Un’altro tratto della catena è quello di voler dare una specifica caratterizzazione di stile e design ad ogni hotel per consentire esperienze diverse all’ospite ora in cerca di intimità, ora di storia, ora di divertimento - aggiunge ancora Ceccherelli- un obiettivo che si raggiunge anche con la collaborazione con diversi architetti che personalizzano le strutture» .L'unico albergo di proprietà è il Maalot, a pochi passi da Fontana di Trevi, in un elegante palazzo storico dove per nove anni visse il maestro Gaetano Donizetti. Dopo Roma e Capri ora si guarda all’espansione in altre destinazioni sinergiche: «Abbiamo già aperto dei dialoghi a Firenze - conclude Ceccherelli - Venezia, Como e Milano, luoghi dove i nostri ospiti sono potenzialmente interessati per vivere altre esperienze esclusive. Nel post Covid per un ospite di un certo livello oggi il prezzo non è un problema; quello che conta è l’unicità. Ed è quello su quale noi lavoreremo».

Riproduzione riservata ©

loading...

Loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter RealEstate+

La newsletter premium dedicata al mondo del mercato immobiliare con inchieste esclusive, notizie, analisi ed approfondimenti

Abbonati