il nuovo governo

Nella squadra di Draghi 3 ministri su 4 vengono dal Nord

In particolare, nove vengono dalla Lombardia e quattro dal Veneto. Il centro Italia è rappresentato solo dai romani Draghi e Giovannini. Dal Sud vengono Lamorgese e Speranza (lucani); Carfagna e Di Maio (campani). Nessuno dalle isole

Vittorio Colao, bresciano, nuovo ministro dell’Innovazione

2' di lettura

Nella squadra dei ministri del nuovo governo di Mario Draghi il nord Italia la fa da padrone. Dalle regioni settentrionali provengono ben 18 su 23 ministri. In particolare, nove vengono dalla Lombardia e quattro dal Veneto. Il centro Italia è rappresentato solo dai romani Draghi e Giovannini. Dal Sud vengono Lamorgese e Speranza (lucani); Carfagna e Di Maio (campani). Nessuno dalle isole.

Quindici politici e otto tecnici

Per il resto sono 8 i ministri tecnici della squadra: Daniele Franco (Economia), Luciana Lamorgese (Interno), Marta Cartabia (Giustizia), Roberto Cingolani (Ambiente e Transizione ecologica), Enrico Giovannini (Infrastrutture e Trasporti), Patrizio Bianchi (Istruzione), Cristina Messa (Università), Vittorio Colao (Innovazione tecnologica e transizione digitale). I politici sono 15. Quattro i ministri M5s: Luigi Di Maio (Esteri), Stefano Patuanelli (Politiche Agricole), Federico D'Incà (Rapporti con il Parlamento), Fabiana Dadone (Politiche giovanili). Tre i ministri Pd: Lorenzo Guerini (Difesa), Dario Franceschini (Cultura), Andrea Orlando (Lavoro). Tre di Forza Italia: Mara Carfagna (Sud e coesione), Renato Brunetta (Pubblica amministrazione), Maria Stella Gelmini (Autonomie). E tre anche quelli della Lega: Giancarlo Giorgetti (Sviluppo economico), Erika Stefani (Disabilità), Massimo Garavaglia (Turismo). Uno di Leu: Roberto Speranza (Salute). Uno di Italia Viva: Elena Bonetti (Pari opportunità e famiglia)

Loading...

Sette ministri confermati, 16 new entry

Sono sette i ministri del governo Conte Bis confermati nel governo Draghi, che registra 16 new entry. Tra i 23 ministri del governo Draghi, 17 hanno già ricoperto ruoli di governo mentre sei sono esordienti. Questi ultimi, particolare sono Marta Cartabia, Daniele Franco, Roberto Cingolani, Patrizio Bianchi, Vittorio Colao e Cristina Messa.

Otto donne ministro

Sottorappresentate le donne. Solo 8, su un totale di 23. Mentre gli uomini sono quindici. La compagine 'rosa' del governo è composta da Marta Cartabia, Luciana Lamorgese, Mariastella Gelmini, Mara Carfagna, Fabiana Dadone, Elena Bonetti, Erika Stefani e Cristina Messa. Si tratta di tre “tecnici” (Cartabia, Lamorgese, Messa), due esponenti di Forza Italia (Gelmini e Carfagna), una del M5s (Dadone) e una di Italia Viva (Bonetti).

Cinquantaquattro anni di età media

Con una media di 54 anni si tratta di un governo più anziano di entrambi gli esecutivi guidati da Conte: il primo aveva un'età media di 50 anni, il secondo era il più giovane della storia repubblicana con 47,4. Siamo lontano però dal record del governo Monti, che resta il più vecchio di sempre, con un'età media di 64 anni. Oggi il più anziano è il presidente del Consiglio: Mario Draghi ha 73 anni. I più giovani sono Luigi Di Maio, 34 anni, e Fabiana Dadone, che proprio oggi ne compie 37.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti