media

Netflix prepara bond da 2 miliardi $: finanzierà contenuti e acquisizioni

La piattaforma di streaming fondata da Hastings scommette sull’emissione di un’obbligazione corporate rivolta a «investitori qualificati» per proseguire la propria strategia di sviluppo. E il titolo perde lo 0,27% a Wall Street


"The Irishman" di Martin Scorsese su Netflix dal 27 novembre

1' di lettura

Netflix punta a emettere corporate bond per circa 2 miliardi di dollari. Il colosso statunitense dello streaming intende offrire due serie di obbligazioni, una denominata in dollari ed una in euro, a soggetti che «con ragionevolezza» ritiene di essere investitori istituzionali qualificati. Il tasso di interesse, la data di scadenza e gli altri termini delle due serie di obbligazioni devono essere ancora stabiliti.

GUARDA IL VIDEO. «The Irishman» di Martin Scorsese

La piattaforma fondata da Reed Hastings che ha prodotto, tra le altre cose, The Irishman, l’ultimo film di Martin Scorsese presentato alla Festa del Cinema di Roma, punterebbe a utilizzare i proventi per «scopi aziendali generici» che possono includere acquisizioni di contenuti, produzione e sviluppo, spese in conto capitale, investimenti, oltre a potenziali acquisizioni e transazioni strategiche. A Wall Street, il titolo Netflix perde lo 0,27% a 274,561 dollari. Positiva l’ultima trimestrale con utili per azione di 1,47 dollari contro gli 1,04 stimati, sebbene si siano registrati meno abbonati del previsto

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...